‘Due ruote in sicurezza’ premiati studenti progetto ‘Icaro’

Sottosegretario Toccafondi e prefetto Cufalo presenti alla cerimonia

Roma – Premiati stamattina nel plesso di via Sestio Menas dell’istituto alberghiero ‘Pellegrino Artusi’ di Roma gli studenti vincitori di ‘Due ruote in sicurezza’, il concorso legato alla sedicesima edizione di Icaro, la campagna di educazione stradale portata avanti nelle scuole di ogni ordine e grado da Polizia di Stato in collaborazione con ministero dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca, ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dipartimento di Psicologia dell’universita’ La Sapienza di Roma, Fondazione Ania per la sicurezza stradale, federazione ciclistica italiana, gruppo autostradale Astm-Sia, A22 Autostrada del Brennero S.p.a. ed Enel Green Power S.p.a..

Presenti alla cerimonia di premiazione il sottosegretario al ministero dell’Istruzione Gabriele Toccafondi e il vicecapo della Polizia di Stato prefetto Antonino Cufalo. A partecipare al concorso 234 istituti scolastici su tutto il territorio nazionale (124 scuole secondarie di primo grado, 110 scuole secondarie di secondo grado) per un totale di 10.000 studenti formati. A valutare video e disegni inviati da Venezia, Rieti, Bari, Pachino e Ferrara una speciale giuria, composta dagli studenti dell’istituto ‘Artusi’. ‘Due ruote in sicurezza’ perche’ sono proprio le due ruote il mezzo di locomozione piu’ utilizzato dai giovani studenti. E sono loro, i giovani, i principali destinatari della comunicazione in materia di sicurezza stradale, non solo perche’ gli incidenti costituiscono la principale causa di morte tra i ragazzi (242 under 20 secondo i dati Istat 2015), ma anche perche’ come pedoni, ciclisti, conducenti di ciclomotori e generazione di futuri automobilisti rappresentano i migliori portavoce di un messaggio di legalita’ nel mondo degli adulti.

“I risultati del messaggio di sensibilizzazione veicolato attraverso il progetto ‘Icaro’ in questi anni ci mette nella condizione di poter stilare giudizi positivi- dichiara in chiusura Cufalo-. Mi ha colpito molto il saluto del dirigente De Angelis, che ha parlato di sicurezza tout court e di rispetto delle regole, facendone un manifesto, un programma. Sono convinto che diffondere profili di sicurezza stradale sia il modo migliore per veicolare il concetto di sicurezza e di rispetto delle regole nelle scuole, un impegno che portiamo avanti nelle regioni piu’ critiche come in quelle piu’ ricettive. Vogliamo realizzare condotte positive per la tutela della salute e dell’incolumita’ dei piu’ giovani sulla strada per farne adulti piu’ consapevoli e responsabili”.

“Comunicare efficacemente l’educazione stradale nelle scuole e’ il nostro obiettivo- gli fa eco Toccafondi-. Occorre un lavoro di squadra ed e’ quello che abbiamo realizzato”. Ampio spazio dunque alla sicurezza stradale, con interventi di operatori della Polizia stradale e rappresentati del Mit, che hanno coinvolto i ragazzi presenti con immagini e filmati live sui rischi che si corrono quando si adottano comportamenti scorretti alla guida. Ma spazio anche ai temi legati alla sicurezza sulle due ruote grazie all’intervento del Direttore Tecnico Squadre Nazionali Ciclistiche nonche’ giornalista sportivo, Davide Cassani, del Direttore Tecnico Nazionale giovanile della Federazione ciclistica italiana Daniele Fiorin e dell’atleta del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato Fiamme Oro, Kiara Fontanesi, campionessa mondiale nella disciplina sportiva del motocross. Vincono il primo premio nella categoria ‘video’ l’istituto comprensivo ‘Ilaria Alpi’ della scuola ‘G. Volpi’ di Favaro Veneto in provincia di Venezia per le scuole secondarie di primo grado, con lo spot ‘La retta via’, e l’istituto ‘L. Einaudi’ di Ferrara con ‘Il tuo talento’ a pari merito con l’istituto ‘M. Terenzio Varrone’ di Rieti con ‘Gioco rischioso’ per le scuole secondarie. Vince nella categoria ‘Mascotte’, il ‘Cascodillo’ realizzato dall’istituto comprensivo ‘Angelo Battelli’ di Novafeltria in provincia di Rimini. Consegnati alle delegazioni dei vari istituti premiati un pc per le scuole, un e-reader per i docenti e macchine fotografiche agli studenti.