Educare alla sicurezza. A Gerano protagonisti i giovani studenti delle elementari

Una giornata tutta dedicata ai giovani studenti delle scuole elementari per parlare da vicino per proprio territorio, dell’ambiente in cui si vive e di come tutelarlo

Roma – Una giornata tutta dedicata ai giovani studenti delle scuole elementari per parlare da vicino per proprio territorio, dell’ambiente in cui si vive e di come tutelarlo. Lo scorso 19 maggio a Gerano, in provincia di Roma, si è tenuta la Giornata educativa di Protezione Civile.

Presso il parco S.Anatolia, gli argomenti affrontati sono stati molteplici: dal rischio sismico ed idrogeologico del territorio a come allestire un campo base in velocità e tutta sicurezza, dalla gestione degli incendi sia domestici che boschivi all’utilizzo delle elettroniche radio a corto e lungo raggio, strumenti, quest’ultimi, indispensabili ai soccorritori per il raggiungimento dell’operato sul campo ai massimi livelli possibili.

“Un ringraziamento particolare va alla Protezione Civile di Gerano, al Presidente Paolo Bucci e alla sua squadra di Volontari, sempre in prima linea nei soccorsi ma sensibili anche all’attività didattica rivolta ai più giovani, sperando che queste lodevoli iniziative possano essere un forte stimolo per le nuove generazioni”. Così il sindaco della cittadina Danilo Felici, che ha poi ringraziato per la “fattiva collaborazione”: Roberto Quaresima, presidente dell’associazione di Protezione Civile di S.Vito Romano e ad Antonio Salatino Presidente dell’associazione di Protezione Civile di Cerreto Laziale. A cooperare per la buona riuscita dell’evento anche: la Stazione dell’Arma dei Carabinieri di Gerano, la Stazione dei Carabinieri Forestali di Ciciliano il Corpo Nazionale Vigili del Fuoco e il personale medico/infermieristico presente sul posto. “Il tempo dedicato all’istruzione, in questo caso alla sicurezza, non è – aggiunge il primo cittadino – tempo sprecato.  Il verbo ‘aiutare’ – conclude – è fra quelli di più alto valore umano, etico e morale possibile”.