Negozio di tatuaggi accusato di frode, non ha donato il ricavato alle vittime di Manchester

Negozio di tatuaggi accusato di frode, non ha donato il ricavato alle vittime di Manchester

Roma – Un negozio di tatuaggi che si era offerto di tatuare a chiunque lo volesse l’iconica ape simbolo di Manchester, e di voler donare il ricavato alle vittime dell’ultimo attentato, è stato accusato di frode. La decisione di molti negozi di tatuaggi di tatuare l’iconica ape e donare il ricavato alle vittime di Manchester, è stata sulle prime pagine di tutti i giornali la scorsa settimana.

Inkspire Rochdale, aveva deciso come prezzo quello di 25£. Tutto il ricavato ovviamente, sarebbe dovuto andare all’associazione The Manchester Fund. Sembra però, che il negozio non sia stato di parola decidendo successivamente di donare il ricavato ad un’altra associazione, perché ‘una grande somma di denaro era già stata raggiunta per le vittime dell’attentato’.

In totale, l’Inkspire Tattoo tatuando 51 persone, aveva raggiunto la somma di 1,275£. In uno degli ultimi post dell’Inkspire, si legge: “Allora ragazzi, dopo attente considerazioni abbiamo deciso che tutte le vostre donazioni andranno a Samantha Smith, una mamma single che ha bisogno di un costoso intervento chirurgico per poter sopravvivere ad una brutta malattia. Siccome una grande somma di denaro, è già stata raggiunta per le vittime dell’attentato, abbiamo pensato di poter fornire aiuto a qualcun altro che ne avesse bisogno”.

Tutto questo, ha ovviamente scatenato l’ira di molte persone. Marc Whittam, ha ricondiviso il post del negozio di tatuaggi scrivendo: “Quindi la generosità e gentilezza di chiunque abbia deciso di tatuarsi da voi, è stata completamente abusata. Tutto questo perché, voi pensate che per le vittime di Manchester siano già stati raccolti abbastanza soldi. Tutti coloro che hanno deciso di farsi quel tatuaggio, si aspettano e si aspettavano che il ricavato sarebbe andato alle vittime di Manchester. Tutti voi dell’Inkspire, siete vergognosi”. Altre persone, hanno inondato il negozio di tatuaggi di messaggi accusandoli di frode. Samantha Smith, l’attuale beneficiaria dei soldi ricavati dall’Inkspire, ha comunque deciso che sarà lei a donare l’intera somma di denaro alle vittime di Manchester.

 

Fonte metro.co.uk

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it