Per testare la resistenza del preservativo mi sono accorta di un microforo…

Alla fine del rapporto ho controllato l’integrità del profilattico e inizialmente sembrava tutto normale, ma poi ho cominciato a giocarci un pò.

Buonasera, innanzitutto mi complimento per il servizio che offrite,sempre disponibile ad ogni perplessità o problema. Vi scrivo perché oggi dopo averlo fatto con il mio partner, quindi alla fine del rapporto ho controllato l’integrità del profilattico e inizialmente sembrava tutto normale, ma poi dopo giocandoci un pò per testare la resistenza mi sono accorta che ci fosse un microforo. Non so se questo foro lo abbia procurato io involontariamente dopo il rapporto con le unghie o meno,in ogni caso io e il mio partner utilizziamo sempre il profilattico dall’inizio fino alla fine però associo il profilattico al coito interrotto per cui nonostante lui fosse protetto dal profilattico ha eiaculato fuori. La mia domanda è questa è cioè corro qualche rischio se nel profilattico ci fosse stato questo foro già da prima e quindi durante il rapporto nonostante lui abbia eiaculato molto tempo dopo ma fuori dalla mia vagina? Lui dice che era asciutto e di non aver perso nessun liquido..sono molto in ansia..in ogni caso dovrei prendere la pdgd? Anche se credo sia tardi..Grazie buona serata

Jessika, 20 anni


Cara Jessika,
molto probabilmente la piccola lesione potrebbe essere stata causata dal continuo rimaneggiamento del preservativo. Non ci dovrebbero essere dei rischi significativi anche perchè, come tu stessa descrivi, l’eiaculazione è comunque avvenuta fuori  in un secondo momento non permettendo quindi il rilascio dello sperma nella vagina. Soprattutto se non eri nel tuo periodo fertile i rischi diventano nulli. Per periodo fertile intendiamo quella finestra sensibile che va dall’11° al 18° giorno del ciclo.
Prima di assumere la pillola del giorno dopo è sempre bene confrontarsi con il proprio ginecologo di riferimento in modo da valutare ogni singolo caso. Il contraccettivo di emergenza è sempre un farmaco e va usato nelle giuste modalità. Da quello che ci hai raccontato non ci dovrebbero essere i presupposti per l’assunzione ma se può farti stare più tranquilla puoi recarti presso un Consultorio della tua zona oppure dal tuo ginecologo.
Un caro saluto!