libri

Edward Mani di Forbice, la storia continua su fumetto

Edward Mani Di ForbiceROMA – Dal genio di Tim Burton torna l’immortale personaggio di Edward Mani di Forbice in un’avventura inedita, seguito di quanto accaduto nella pellicola del grande regista. Non un adattamento della pellicola, ma una storia inedita sotto forma di fumetto, dal sottotitolo Qualche anno dopo.

Edward Mani di Forbice, la nuova storia

Sono passati tanti anni, ed Edward non è invecchiato di un giorno. Il suo è sempre lo stesso sguardo triste e pensieroso. Scopre che il suo inventore aveva anche un altro progetto nello scantinato e gli dà vita seguendo le istruzioni che trova sopra un diario. Ma la nuova creatura è di temperamento malvagio, e fugge. Comincia a spaventare gli abitanti della città che si rivolteranno una seconda volta contro Edward, credendo che sia lui la causa di tutto.

La storia si apre con Mess, in tutto e per tutto identica alla sua nonna, Kim, che bussa al cancello di Edward e lo incontra. Lui la scambia per la donna che aveva amato un tempo, ma l’equivoco è presto chiarito. Insieme lotteranno contro la nuova creatura. Mess riscoprirà quanto di vero ci fosse nelle fiabe che la nonna le raccontava quand’era piccola.

Edward Mani di Forbice, da film culto a fumetto sempre toccante

Fin da quando fu proiettato per la prima volta nei cinema, nel lontano 1990, Edward Mani di Forbice divenne un film di culto, lanciando un giovane e smunto Johnny Depp come attore di primo piano di Hollywood.

Il protagonista era un “essere artificiale” creato da un inventore che lo amava come un figlio. Una sorta di Pinocchio ma in veste più gotica.

Purtroppo il suo creatore morì prima di poterlo completare, lasciandolo così senza delle vere e proprie mani: con delle forbici provvisorie al posto delle dita. Il volto pallido di Edward, così, è pieno di ferite di taglio. È come un bambino che non sa ancora badare a se stesso.

Con queste caratteristiche il film è diventato simbolo di una generazione. I tratti gotici perfettamente inseriti nei nostri giorni, la malinconica tristezza di un essere creato senza mani e perciò in un certo senso senza anima, senza identità, che cerca se stesso nelle proprie debolezze e si riscopre più umano delle persone “vere”.

Edward_Mani_di_Forbice-IMG01 Edward_Mani_di_Forbice-IMG02 Edward_Mani_di_Forbice-IMG03 Edward_Mani_di_Forbice-IMG04
<
>

L’anteprima di Edizioni Nipe

“Questo fumetto – si legge nel sito di Edizioni Nipe dove è possibile acquistarlo a 19.90 euro – non è un pedissequo adattamento del film, che di per sé avrebbe avuto poco senso data la perfezione della pellicola. Si tratta invece di una storia nuova, poetica come l’originale, gotica e toccante”.