attualita

Addio alle monetine. Italia cancella i centesimi, dal primo gennaio, con una legge

Italia cancella i centesimiROMA – Italia cancella i centesimi con una legge. Per la precisione con la conversione in legge del decreto-legge del 24 aprile 2017 n. 50. Si partirà dal primo 1 gennaio 2018 con l’eliminazione del conio delle monetine da 1 e 2 centesimi. Operazione che dovrebbe portare ad un risparmio di quasi 100 milioni di euro.

Italia cancella i centesimi da gennaio 2018

Non coniare più le monetine da 1 e 2 centesimi è una decisione tutta Italiana. In concreto quindi il nostro Paese, a differenza degli altri presenti in Europa, non forgerà più i “pezzi” più piccoli dell’euro. Sin dalla loro comparsa, sono risultati i “tagli” meno amati anzi, diciamo pure, i più odiati dagli italiani. I consumatori del Belpaese li hanno sempre considerati un “impiccio” e nel commercio non hanno mai avuto alcun valore se non nelle promozioni. “Tutto a 9 euro e 99”, si legge spesso nei negozi. Ma quanti hanno realmente preteso quel piccolo soldino da un centesimo come resto?

Italia cancella i centesimi, ma resteranno in corso

Dal primo gennaio 2018 quel tipo di offerte non sarà più possibile farle. Per legge, infatti, tutti i prezzi dovranno essere arrotondati, per eccesso o per difetto, ai cinque centesimi. Il rischio è che i commercianti arrotondino, come denuncia il Codacons, tutti i prezzi in eccesso causando un rialzo degli stessi e quindi dell’inflazione. Per questo motivo il Governo ha previsto la sorveglianza del Garante per la sorveglianza dei prezzi. In caso di anomalie rilevate partirà la segnalazione al Ministro dello Sviluppo economico e all’Antitrust. Le monetine resteranno naturalmente “valide” ossia in corso. Non saranno quindi ritirate e potranno essere usate nei pagamenti.