tech

La madre di tutte le console ci ritenta, presto la nuova Atari

ROMA – La nuova Atari presto sul mercato? Forse, probabilmente ‘sì’ visto il video promozionale reso disponibile su YouTube. Un marchio storico quello di Atari, in fatto di console e pc, che giovani e giovanissimi, smanettoni su PS4 e Xbox-One, non conoscono affatto. Eppure se il divertimento home ha raggiunto i livelli di oggi si deve tutto, proprio tutto, al marchio dalla “A” stilizzata.

La nuova Atari, ritorno al futuro

Tutto è nato, o per meglio dire ri-nato, all’E3 2017 di Los Angeles. È qui che Fred Chesnais, CEO di Atari, ha annunciato che “siamo tornati nel business dell’hardware”. Nata nel 1972 da Nolan Bushnell e Ted Dabney, all’Atari si deve il lancio dell’home gaming con i suoi famosi giochi arcade. Da Pong a Space Invaders, da PacMan a Asteroids. Veri e propri monumenti del divertimento casalingo che intere generazioni hanno letto e apprezzato come una vera e propria rivoluzione. Un business ed una supremazia durata fino agli anni ‘80. Poi sono arrivati i giapponesi della Nintendo prima e della Sony poi a stravolgere e innovare il mercato. Le console di nuova generazione, Play Station su tutte, risultavano troppo potenti e sofisticate per gli ormai vecchi  giochi Arcade. Per la Atari fu l’inizio del declino.

La nuova Atari, top secret il nuovo esperimento

Pronta a tornare con quella che, con ogni probabilità, si chiamerà AtariBox. Una console che dovrebbe montare tecnologia da Pc. La concorrenza è forte in quel segmento di mercato dove è in procinto di sbarcare la realtà aumentata e virtuale. Dove gli accessori sono degni di un laboratorio della Nasa e i modelli “nuovi” si succedono ogni due anni. Se la Atari è pronta a tutto questo lo sapremo presto. Oltre che sulla tecnologia, la partita si gioca anche sui titoli e sulle case di produzione. Quante di queste saranno disposte a scommettere sulla nuova Atari e sul suo ritorno al futuro?