tech

Google per il lavoro, si cercherà un impiego con l’intelligenza artificiale

Google per il lavoroROMA – Si chiama Google per il lavoro il nuovissimo motore di ricerca dedicato alla ricerca di un impiego. Per meglio dire, Big G. faciliterà l’incontro tra la domanda e l’offerta.

Google per il lavoro, quando la ricerca di un impiego è già un lavoro

L’utilità di un servizio come Google for Jobs può capirla bene chi è alla ricerca del primo impiego o chi, vista la crisi economica, è costretto a “reinventarsi” nel mondo del lavoro. Centinaia di curricula da spedire, email delle aziende da rintracciare e lo scandagliare il web alla ricerca delle “offerte” cui rispondere. Ci sono poi le piattaforme social da consultare previa iscrizione. Linkedin, CareerBuilder e Facebook su tutte. Un vero e proprio lavoro, dedicato alla ricerca del lavoro, che richiede diverse ore al giorno dinanzi ad un pc. Ben venga quindi una piattaforma, come quella pensata da Big G. appunto, che faciliti l’incontro tra domanda e offerta.

Google per il lavoro, entra in campo l’intelligenza artificiale

Saranno i server dotati di IA il cuore del programma Google for Jobs. Offerte di lavoro, quelle pubblicate sui diversi social dedicati, raccolte in una sola pagina, con filtri da inserire per affinare le ricerche e l’impostazione di alert per restare sempre aggiornati sulle nuove posizioni offerte. Insomma un ambiente unico dove trovare tutte le opportunità di lavoro. È chiaro che “il motore” faciliterà sia chi cerca che chi offre lavoro. Google per il lavoro sarà disponibile sia nella versione per Pc che mobile. Al momento la piattaforma è disponibile sono negli USA ma presto diventerà planetaria. Il suo successo, potrebbe spingere Google ad entrare nel gioco del lavoro costruendo una piattaforma tutta sua sul modello di Linkedin.