spettacolo

Il sequel di Wonder Woman, Patty Jenkins al lavoro sulla nuova sceneggiatura

sequel di wonder womanROMA – È ancora nei cinema di tutto il mondo ma il sequel di Wonder Woman sembra già prendere forma. A rivelarlo è Variety, secondo cui Patty Jenkins lo sta già scrivendo. La regista, in realtà, lo aveva accennato al Late Night with Conan O’Brien qualche settimana fa. A confermare Jon Berg e Geoff Johns. Produttore e fumettista che supervisionano l’universo DC per Warner Bros.

“Patty ed io – ha detto Johns – stiamo scrivendo la prima bozza della sceneggiatura in questo momento. L’obiettivo è quello di fare un altro grande film di Wonder Woman”. Il successo ai botteghini di tutto il mondo ha incentivato i due a cominciare a scrivere il prima possibile. “È stato divertente”, ha detto Johns riguardo le sessioni di lavoro con la Jenkins per il primo Wonder Woman. E quando si lavora bene, si sa, le idee fioccano. Per il sequel, infatti, Johns e Jenkins dicono di averne una molto interessante.

La curiosità su come si svilupperà il sequel di Wonder Woman, a questo punto, è alta. Anche perché il presidente di Worner Bros. Picture,  Toby Emmerich ha rivelato a Variety che il nuovo film non sarà ambientato durante la prima guerra mondiale ma potrebbe raccontare sempre il passato. Un passato indefinito che è rintracciabile in un lasso di tempo che va “dal 1917 al 2017”. Un’affermazione che lascia un po’ perplessi perché difficile definire l’epoca precisa su cui prenderà forma il sequel di Wonder Woman. Non resta che aspettare, quindi, ulteriori indizi.

Il sequel di Wonder Woman prende forma mentre il web deride la principessa Diana di Joss Whedon

Nel frattempo, il web ha altro a cui pensare. Per esempio a deridere Joss Whedon e la sceneggiatura che il regista aveva scritto e presentato prima che fosse scelta Patty Jenkins a dirigere la storia della principessa Diana.

Online, infatti, è spuntata la bozza di script che il papà di Buffy si è visto scartare dalla DC Comics e dalla Warner Bros. La supereoina, nelle pagine svelate, viene rappresentata più come un oggetto. La sceneggiatura appare piena di pagine descrittive della bellezza e della sensualità di Diana. Quasi nullo lo spazio dedicato alla sua personalità o alla sua forza di eroina. Per questo, da molti lo script di Whedon viene definito “terribile”. Insomma, la Warner non ha avuto dubbi sul grosso no da dire al regista. Whedon, però, è al lavoro su Batgirl. Chissà se per il film a lei dedicato il regista cambierà rotta.