esteri

“Era mio padre” e Salvador Dalì viene riesumato dopo 28 anni

salvador dalì viene riesumatoROMA – Salvador Dalì viene riesumato dopo 28 anni. Il motivo del disturbo? Una donna che sostiene di essere sua figlia. Si chiama Maria Pilar Abel Martinez e afferma di essere nata dalla relazione segreta che la madre ha avuto, intorno al 1955, con il pittore.

La donna, allora domestica di una ricca famiglia, sarebbe rimasta incinta durante l’estate di quell’anno. Nei mesi successivi ha poi lasciato il lavoro e si sposò con un altro uomo.  Maria afferma di aver scoperto la verità dalla nonna paterna: “Non sei figlia di mio figlio, – le disse a un certo punto – ma di un famoso pittore, però ti voglio bene lo stesso”.

Salvador Dalì viene riesumato per la prova del DNA: non aveva figli

Peccato che la biografia di Dalì, morto il 23 gennaio 1989, dica che l’artista non ha mai avuto figli. Per questo un giudice di Madrid ha accolto la richiesta della Abel Martinez e ha dato l’assenso alla riesumazione. Una volta riportato alla luce, sul corpo verrà eseguito un test del DNA. Un’operazione necessaria perché “non esistono altri resti biologici né oggetti personali” sui quali praticare le analisi. Ancora non c’è una data precisa durante la quale, Dalì verrà riesumato. Secondo l’avvocato della donna dovrebbe comunque avvenire entro la fine di luglio.

Dalì è sepolto nel Teatro-Museo Dalí di Figueres, in Spagna. Lì si trova la grande collezione di opere dell’artista, parte della quale deriva direttamente dalla collezione personale del pittore. La donna si è rivolta alla giustizia di Madrid per ottenere che venga riconosciuta la paternità del maestro catalano e ha fatto causa al Ministero delle finanze spagnolo, erede delle fortune del pittore e alla  Fondazione Gala Dalì  che le gestisce. Se la paternità fosse confermata l’eredità di Dalì verrebbe messa in discussione. La battaglia per il riconoscimento, Maria l’ha avviata nel 2007 ma ha dovuto aspettare dieci anni per essere ascoltata.