spettacolo

Voyager, su Rai 2 torna in prima serata il viaggio ai confini della conoscenza

RAI2: VOYAGER – ai confini della conoscenza
Il programma di Roberto Giacobbo torna in prima serata
La divulgazione non convenzionale, tra ironia e conoscenza

ROMA – Chi ha detto che per apprendere non ci si possa divertire?
Con questo spirito, Roberto Giacobbo torna con una nuova edizione di “Voyager – ai confini della conoscenza”, la trentunesima, dal 10 luglio in prima serata su Rai2.

 

L’Impero Romano nella prima puntata di Voyager

Nella prima puntata, Roberto Giacobbo condurrà i telespettatori nell’Impero Romano, l’impero dei record: con i suoi circa 6 milioni di Km2 di estensione e una popolazione di 70 milioni di persone ha coperto 53 dei 196 Stati oggi esistenti, più di un quarto.
Ma l’Impero Romano ha anche costruito, per la sola Roma, quasi 500 km di acquedotti, che garantivano a ogni cittadino 1000 litri di acqua al giorno, e strade, molte delle quali ancora in uso; e inventato il corpo dei Vigili del Fuoco.

voyager

Per raccontare questi record, che sono parte gloriosa della storia che ci rende eccellenti nel mondo, le telecamere di Voyager andranno naturalmente nel Lazio, ma raggiungeranno anche Verona e la sua magnifica Arena; e la Francia, dove scopriranno un ponte, Pont du Gard, che risulterà davvero molto famigliare a molti. E poi: quale prodigio ingegneristico rende straordinario il Pantheon di Roma?

Roberto Giacobbo intervista Adriano

Nella magnifica Villa Adriana di Tivoli sarà festeggiato un anniversario particolare: 1900 anni fa, infatti, l’imperatore che volle e abitò la villa, Adriano, salì al potere.
Roberto Giacobbo intervisterà Adriano, interagendo con la storia in quel modo diretto e ironico che è un’altra delle caratteristiche uniche di Voyager e che gli consentono, da 15 anni, di guadagnare sempre nuovo e pregiato pubblico.

Così come l’Impero, anche la stessa villa Adriana detiene molti record.
Con i suoi 120 ettari di estensione è la più grande villa dell’antichità ed è uno dei 51 siti italiani patrimonio dell’Unesco… Una classifica nella quale l’Italia è la numero uno al mondo. Chi la segue? Un Paese notevolmente più esteso, sia come territorio che come numero di abitanti: la Cina.
Ogni storia sarà raccontata dall’alto, dal basso, da dentro e, grazie alla grafica, saranno colmate le lacune create dal tempo e sarà ricostruito quanto non è arrivato fino a noi.

“Quello che non si può dire”

Nella Seconda parte della puntata, nello spazio dedicato ai temi ai confini della conoscenza, “Quello che non si può dire”, un’indagine a 360° sul mondo dei gemelli: cos’è la sindrome del Gemello Scomparso? Davvero ne sarebbe colpita addirittura una persona su 8? Cosa porta alla nascita dei gemelli siamesi e quali passi da gigante ha fatto oggi la medicina per separare due corpi e consentire a ognuno una vita piena? Quanto conta la genetica e quanto l’ambiente in quello che siamo?
A rispondere, professori ed esperti, leader nel settore.

Voyager – ai confini della conoscenza è un programma di Roberto Giacobbo, capo progetto Veronica Vetrulli, scritto con Davide Fiorani, Valeria Botta, Massimo Fraticelli, Nicola Sisto, Marco Zamparelli, Lucia Zorzi, produttore Esecutivo: Manuela Madonna.