Ho una prima di seno e ho molte ghiandole che causano più sensibilità…

Non ho molto grasso ma solo ghiandole solo che la mia paura deriva dal fatto che la mia bisnonna, mia nonna e anche mia madre sono state malate di tumore…

Salve,
vi scrivo perché sono un pò preoccupata. In questi giorni ho male al seno (entrambi), me lo sento gonfio e ho male a dormirci sopra o a toccarlo… sono in periodo pre ciclo quindi é abbastanza normale ma ho sempre un sacco di ansie perché sono da sempre iper sensibile al seno… ho una prima di seno, e ho molte ghiandole e questo il dottore mi ha sempre detto che causa più sensibilità e tendenza al dolore siccome non ho molto grasso ma solo ghiandole solo che la mia paura deriva dal fatto che la mia bisnonna, mia nonna e anche mia madre sono state malate di tumore al seno… io ho paura che questi dolori e queste ghiandole possano essere il segno di qualcosa di più grave solo che non so con chi parlarne, con mia madre é un argomento fin troppo delicato e non voglio sembrarle spaventata (come in realtà un pochino sono).. sono anche molto giovane però ho paura lo stesso…. che cosa devo fare? Come faccio ad avere un rapporto con il mio seno più sereno? Ho l’ansia perfino a toccarlo, come se non fosse nemmeno parte del mio corpo..

Francesca, 17 anni


Cara Francesca,
è possibile che il dolore che avverti dipenda da un’infiammazione delle ghiandole, ma senza ricorrere a diagnosi a distanza visto che è sempre necessario effettuare una visita specialistica per identificare la causa del fastidio, possiamo affermare che il punto non sia questo.
La tua storia personale inevitabilmente va a interferire sul tuo vissuto, quindi il fantasma del tumore ereditario fa sempre capolino e ti mette in una posizione di allerta.
Ad ogni modo, per ovviare a tutto ciò, è sufficiente fare delle visite di controllo periodiche, con un lavoro di prevenzione costante si può monitorare il proprio stato di salute e prendere in tempo l’insorgere di molte patologie, anche se siamo certi che tu non debba minimamente preoccuparti.
Oltre a questo, però, ci viene da fare delle riflessioni anche su una possibile difficoltà a accettare i cambiamenti del tuo corpo, parlare di una parte di te come se fosse scorporata ci fa pensare che ci sia una frammentazione e che, quindi, tu non viva in modo armonioso il tuo sviluppo.
Ci e ti chiediamo, può entrarci una tua difficoltà a accettare te stessa, la tua femminilità e la tua crescita?
Sono solo degli spunti di riflessioni, ma possono aiutarti a capire qualcosa in più di te.
Un caro saluto!
Lèquipe degli esperti