esteri

Selfie disastroso a Los Angeles, turista distrugge opera d’arte. Il video

ROMA – Un selfie disastroso. Non ci sono altre parole per descrivere l’autoscatto di una turista in una galleria d’arte di Los Angeles. Un selfie che ha letteralmente distrutto un’installazione artistica esposta provocando un danno da 200mila dollari.

Selfie disastroso, danno da 200mila dollari

Una sala di una galleria d’arte nei pressi di Los Angeles, un’installazione d’arte moderna, una turista alquanto avventata. Sono questi i protagonisti del video diventato ormai virale. Immagini registrate dalle stesse telecamere di sicurezza della 14th Factory, il noto spazio espositivo della città californiana. Nel video si vede chiaramente la turista che, per cercare il selfie perfetto, ha mandato letteralmente in pezzi “The Hypercaine”. L’installazione è caduta pezzo dopo pezzo come nel gioco del domino. Il danno provocato è stato valutato in circa 200mila euro. The Hypercaine porta, o meglio portava, la firma dell’artista di Hong Kong Simon Birch. Tra i materiali scelti per la sua realizzazione metalli preziosi, marmo, legno e nylon.