fotogallery

Apollo 11: 48 anni fa, quel ‘piccolo’ passo dell’uomo sulla Luna

earthrise apollo 11

“Houston, qui Base della Tranquillità. L’Eagle è atterrato”.

Così Neil Armstrong annunciò al mondo che l’umanità aveva raggiunto la Luna.
Era il 20 luglio del 1969, un giorno d’estate che 48 anni dopo non è stato dimenticato.
L’Apollo 11, che trasportava l’equipaggio costitutito dal capitano Armstrong, dal pilota del modulo di comando Michael Collins e dal pilota del modulo lunare Buzz Aldrin, fu lanciato dal Kennedy Space Center il 16 luglio 1969 alle 09:32:00 (ora locale) ed entrò nell’orbita terrestre 12 minuti dopo.
Dopo un viaggio durato 4 giorni, il modulo Eagle con a bordo Armstrong e Aldrin si staccò dal modulo di comando Columbia, e iniziò la sua discesa sul suolo lunare.

Alle 20:17:40 UTC (tempo coordinato universale) il modulo lunare atterrò sulla Luna nella parte meridionale del Mare della Tranquillità a circa 20 km a sud-ovest del cratere Sabine D.
Secondo il programma stabilito dalla NASA, l’equipaggio avrebbe dovuto riposare 4 ore prima di iniziare i preparativi per l’uscita, ma Neil Armstrong chiese il permesso di anticipare l’operazione, ricevendo l’ok dai medici.

apollo 11 primo uomo sulla Luna

Lo storico allunaggio dell’Apollo 11

Sei ore e mezza dopo aver toccato il suolo, alle 2:57 UTC il piede del capitano toccò la superficie lunare accompagnando il momento memorabile con le storiche parole:

“Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un balzo da gigante per l’umanità.”

allunaggio

Grazie alla telecamera tutto il mondo fu testimone dell’evento: per la prima volta un uomo aveva camminato su un corpo celeste.

Armstrong ha trascorso poco più di due ore e mezza al di fuori dell’Eagle.
Gli astronauti hanno percorso in totale circa 1 km, mentre camminavano intorno al modulo per visitare un grande cratere a 60 metri di distanza.
Dopo la discesa di Aldrin che descrisse il panorama come “Magnifica desolazione”, i due astronauti iniziarono a raccogliere campioni di roccia e scattare foto per circa 2 ore e 30.
Hanno raccolto 21,55 kg di campioni dalla Luna, riferendo che la mobilità sulla superficie lunare era stata più facile del previsto.

apollo 11 primo uomo sulla Luna

Dopo 21 ore e mezza trascorse sulla superficie lunare ( e dopo molti problemi per risalire sul modulo) Eagle si ricongiunse a Columbia, lasciando sulla Luna una bandiera americana e una placca con i disegni dei due emisferi terrestri, le firme degli astronauti e del presidente Nixon, e un’iscrizione:

“Qui uomini dal pianeta Terra fecero il primo passo sulla Luna
Luglio, 1969 d.C.
Siamo venuti in pace per tutta l’umanità”

Medaglioni commemorativi con i nomi dei tre astronauti che morirono durante l’incidente dell’Apollo 1 e di due cosmonauti deceduti, tra cui il primo uomo nello spazio, Yuri Gagarin, furono anch’essi lasciti sul suolo lunare, incisi sopra un disco di silicio con i messaggi provenienti da 73 Paesi, e con i nomi di leader del Congresso e della NASA.

allunaggio

I tre astronauti ammararono nell’Oceano Pacifico alle 16:51 UTC il 24 luglio, a pochi chilometri dalla nave di recupero, la USS Hornet.
Dopo aver indossato indumenti di isolamento biologici, l’equipaggio lasciò il modulo Columbia e salì su una barca di gomma, dove furono strigliati con iodio nel tentativo di arginare una potenziale contaminazione.

allunaggio

Raggiunsero con un elicottero il Mobile Quarantine Facility a bordo della nave prima di essere portati a Houston.
Rimasero in quarantena fino al 10 agosto, dopo aver completato l’obiettivo nazionale fissato dal presidente John F. Kennedy nel 1961, effettuare un atterraggio con equipaggio sulla Luna e tornare sulla Terra sani e salvi.

Salvo l’ Apollo 13 che fallì l’allunaggio, le missioni lunari successive all’Apollo 11 furnono un successo.
L’ultima volta che un uomo ha camminato su un corpo celeste è stato con l’Apollo 17 nel 1972.