esteri

Excalibur, la leggenda rinasce grazie alla scoperta della piccola Matilda

ROMA – In questa fine estate, la cronaca diventa leggenda. Il fatto si è svolto in Cornovaglia, nelle acque del lago Dozmary Moor dove Matilda Jones, una bambina di 7 anni in vacanza con i genitori, dopo aver notato un oggetto luccicante sul fondo, si è immersa riportando alla luce una spada antica di un metro e venti.

Nulla di così eccezionale se non fosse che proprio in quello specchio d’acqua, leggenda vuole che Re Artù fece gettare da uno scudiero la sua spada Excalibur, prima di soccombere nel duello con il nemico Mordred. Appena l’arma toccò l’acqua venne presa dalla Fata del Lago che la portò con sé sul fondo.

Sempre secondo la leggenda inoltre, chi entra in possesso della famosa spada diventa di diritto l’erede al trono d’Inghilterra. Paul Jones però, padre dell’impavida Matilda, smorza i toni: “Non credo si tratti di Excalibur, non sarà così antica. Per me non ha più di 30 anni e probabilmente è un oggetto che è stato usato nelle scene di qualche film”. Una frase che riporta con i piedi per terra i sognatori ma non la piccola, contenta di farsi immortalare in posa come una vera guerriera.