esteri

Uragano Irma, accuse di maltrattamento per chi abbandona gli animali

Roma – Le persone che hanno abbandonato i propri animali fuggendo dall’uragano Irma che si è abbattuto in Florida, potrebbero essere accusati di maltrattamento sugli animali. Secondo quanto riportato dalla Palm Beach County Animal Care and Control, è stato necessario salvare quasi 50 cani che erano stati abbandonati dai proprietari.

Molti di questi si aggiravano di fronte alle case dei propri padroni, altri invece, erano stati legati ad alberi o pali della luce. Dave Aronberg, avvocato di Stato della contea di Palm Beach, Florida, ha detto al New York Post: “Questo è un perfetto esempio di maltrattamento sugli animali. Vi troveremo e vi condanneremo”.

A Palm Beach solo questo weekend, gli agenti della Protezione Animali hanno salvato 49 cani e 2 gatti. La direttrice della Protezione Animali di Palm Beach, Diane Suave ha affermato: “Questi poveri animali, sono stati lasciati all’interno di giardini recintati o attaccati ad alberi o pali. Non sarebbero nemmeno riusciti a scappare. Anche una piccola manciata di sabbia, potrebbe fare del male ad un animale se viaggia a più di 160 km/h. E’ assurdo e inaccettabile”.

David Aronberg, ha affermato che condannerà chiunque abbia abbandonato i propri animali durante l’uragano Irma. Suave, ha aggiunto che sarà usato qualsiasi mezzo a disposizione per rintracciare i proprietari di questi poveri animali. Grazie alla Protezione Animali di Palm Beach, più di 100 animali sono stati salvati durante il terribile uragano che si è abbattuto in Florida.

 

Fonte metro.co.uk