Le donne sono il sesso debole: così la pensano i bambini

Le donne sono il sesso debole: così la pensano i bambini

Roma – Secondo un ultimo studio, la maggior parte dei bambini, che vivano in Paesi poveri o ricchi, entrano nell’età adolescenziale già con forti pregiudizi nei confronti del sesso femminile.

Sono molti infatti, i bambini che crescono credendo che la donna rappresenti il sesso debole. Purtroppo, sembra che genitori e insegnanti non facciano altro che rafforzare questa idea ogni qual volta sia possibile.

Gli esperti inoltre, sono convinti che questi stereotipi possano esporre le ragazze/bambine ad un sempre più elevato rischio di abusi e suicidi. I ricercatori, hanno monitorato la crescita di bambini nati in 15 Paesi diversi soffermandosi su quanto con il tempo venivano influenzati dagli stereotipi delle loro culture.

“Abbiamo scoperto che ci sono bambini – sia nei Paesi più conservativi che in quelli più liberali – che già da molto piccoli sono convinti che le donne siano il sesso debole e che gli uomini invece, siano quello forte e indipendente,” ha affermato Robert Blum, direttore del Global Early Adolescence Study.

“E questo pensiero, sembra essere continuamente rafforzato da compagni di classe, insegnati, genitori, parenti, coach,” ha continuato. Le ricerche, condotte in Bolivia, Belgio, Burkina Faso, Cina, Congo, Ecuador, Egitto, India, Stati Uniti, Scozia, Nigeria, Malawi, Vietnam, Kenia e Sud Africa, sono andate avanti per quattro anni. Inoltre, ciò che è stato dimostrato dallo studio, è che più piccoli si è e più la cultura del Paese nel quale si vive influenzerà il nostro pensiero.

Per esempio, in India e in Cina, i bambini sono fortemente incoraggiati a giocare fuori casa senza nessun tipo di supervisione, mentre ciò che è consigliato alle bambine, è di stare a casa e imparare il prima possibile a diventare delle ‘brave casalinghe’. Edimburgo, è stata l’unica città nella quale i bambini hanno affermato che sono le bambine a dover prendere l’iniziativa nei rapporti.

 

Fonte metro.co.uk

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it