Vorrei solo aiutarlo e non sto pensando che sono io che non lo eccito abbastanza...

Vorrei solo aiutarlo e non sto pensando che sono io che non lo eccito abbastanza…

Salve, ho saputo dal mio ragazzo che guarda praticamente ogni giorno filmati porno, anche solo di breve durata, perché dice che altrimenti diventa nervoso e gli dà fastidio avere polluzioni notturne che a quanto pare non facendo così non riesce ad evitare.
Devo preoccuparmi, è una forma di dipendenza?
Lo fa già da prima che ci conoscessimo ma lo fa anche ora e siccome è venuto fuori il discorso e ci sono un pò rimasta perché odio la visione che quel tipo di cose danno (è solo sesso, non è amore, e il sesso separato dal contesto amore mi fa schifo, ma so che lui non la vede diversamente da me), non so se riprenderlo per fargli notare che non mi sembra vada troppo bene e aiutarlo, magari consigliandogli di iniziare a smettere gradualmente. Da quanto ho capito è una sua esigenza più che altro fisica che non riesce a sfogare in altro modo. Vorrei solo aiutarlo e non sto pensando sono io che non lo eccito abbastanza perché non è così anche se per ora di rapporti non ne abbiamo avuti a parte petting.
Grazie per la risposta che mi fornirete.

Giulia, 21 anni


Cara Giulia,
capiamo il tuo disappunto, non a tutti fa piacere che il proprio ragazzo utilizzi materiale hot per soddisfare il proprio piacere e non a tutti piace pensare alla sessualità in questi termini.
È molto bello che per te il sesso non possa prescindere dall’amore, quindi non riesci a concepire le due cose sconnesse, ma il materiale pornografico è di ampia diffusione proprio perchè ha un utenza importante e variegata.
Quindi il tuo ragazzo non è il solo che ne fa uso e prima di decidere se aiutarlo o meno prova a capire se lui lo vive come un problema, inoltre, prima di parlare di dipendenza, devi appurare che questa pratica vada a invalidare la quotidianità della persona a tal punto di comprometterne lo svolgimento.
Per esempio, se un giorno il tuo ragazzo non vede un film porno, cosa accade?
Oppure, riesce a adempiere ai suoi impegni di studio, sportivi, sociali, sentimentali, etc… senza dover necessariamente andarsi a vedere un filmetto?
Ciò che vogliamo dirti è che di per sè se una cosa non ti piace o ti fa schifo non è detto che sia sbagliata.
Noi ti consigliamo di parlarne con il tuo ragazzo, prova a fargli capire come ti senti e cosa ti preoccupa, senza pregiudizi e evitando un atteggiamento accusatorio, siamo certi che insieme riuscirete a trovare un punto d’incontro.
Un caro saluto!
L’èquipe degli esperti

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it