Ferrante Fever, la storia della scrittrice misteriosa sbarca al cinema

ferrante feverROMA – Sarà nelle sale cinematografiche il 2, 3 e 4 ottobre Ferrante Fever, il film dedicato alla scrittrice misteriosa Elena Ferrante.

Diretto da Giacomo Durzi, la pellicola è il viaggio di uno straordinario successo che parte dai vicoli di Napoli e arriva in America. L’opera di Elena Ferrante, i luoghi, i protagonisti dei suoi romanzi attraverso lo sguardo di grandi personaggi e testimoni d’eccezione. Tra questi lo scrittore Roberto Saviano.

Ferrante Fever, la passione degli americani per la scrittrice 

Il film-documentario racconta, quindi, del fenomeno Ferrante che – specialmente in quest’ultimi mesi – ha attirato la curiosità di lettori appassionati e non. Una vera e propria febbre che non abbandonerà facilmente quanti nel mondo hanno letto le opere della scrittrice. Febbre che negli Stati Uniti è alla massima potenza.

Il “punto di non ritorno” arriva nel 2013, quando il severo critico letterario James Wood recensisce in termini entusiastici per il The New Yorker il primo romanzo del ciclo L’amica geniale, il caso Elena Ferrante. In quel momento la scrittrice travalica i confini nazionali e diventa un fenomeno globale.

Alla fine del 2014, nello stilare la sua classifica annuale, la rivista americana Foreign Policy inserisce Ferrante tra le cento personalità e pensatori più influenti del mondo. Gli estimatori sono molti, dalla scrittrice premio Pulitzer Elisabeth Strout a Jonathan Franzen, passando per i critici più esigenti di New York Times, The New Yorker, Boston Globe ed Economist. Il fenomeno sembra inarrestabile: persino Hillary Clinton durante la campagna presidenziale parla dei romanzi della Ferrante: “ipnotici”, dice agli ascoltatori del suo podcast,”non riesco a smettere di leggerli…”

Insomma, gli americani vanno pazzi per la Ferrante.  Ma non solo: nel frattempo i romanzi del ciclo L’amica geniale conquistano la critica e scalano le classifiche di tutta Europa. Dal primo posto in Norvegia alle prime posizioni In Inghilterra, Francia, Germania…

Ferrante Fever, in Italia…

In Italia, la Ferrante è apprezzata e letta ma, nel suo paese d’origine, non si parla solo dei suoi scritti. ferrante feverÈ proprio nel Bel Paese che è infiammata la polemica sull’identità nascosta della scrittrice.

Proteste, illazioni  e toto nomi. Critiche alla candidatura al Premio Strega nel 2015 con Storia della bambina perduta, ultimo romanzo del ciclo L’amica geniale, che ha visti contrapposti Roberto Saviano e Nicola Lagioia, poi vincitore.

In una società fondata sull’apparire, il negarsi di Elena Ferrante diventa così uno scandalo. “I libri non hanno alcun bisogno degli autori, una volta che sono stati scritti”. Questo il “motto”, se così lo si vuole chiamare, della Ferrante che ha dato solo pochi elementi biografici nella sua carriera nata nel 1992.

Ferrante Fever, al cinema e in tv su Sky Arte HD

Ferrante Fever andrà, poi, prossimamente in onda in esclusiva tv su Sky Arte HD che ha collaborato nella produzione. Per conoscere le sale in cui sarà proiettato, invece, basta andare su www.ferrantefever.it.

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it