fotogallery

Nella mente dei serial killer con Mindhunter, la nuova serie Netflix diretta da David Fincher

ROMA – Arriva su Netflix “Mindhunter”, la nuova serie crime prodotta da David Fincher e Charlize Theron.
La prima stagione, composta da 10 episodi, andrà in onda a livello globale il 13 ottobre 2017.
Oltre a figurare come produttore esecutivo, David Fincher (Seven, Fight Club, The Social Network) dirigerà alcuni episodi della serie.

Mindhunter è basato sul romanzo del 1996 Mind Hunter: Inside FBI’s Elite Serial Crime Unit, scritto a quattro mani dall’ex agente speciale John Douglas e dal produttore cinematografico Mark Olshaker.

Mindhunter – Sinossi

Come possiamo anticipare i pazzi se non sappiamo come ragionano? Due agenti dell’FBI s’imbarcano in una rivoluzionaria odissea investigativa per rispondere a questa domanda.

Ambientata nel 1979, la serie è incentrata su due agenti speciali dell’FBI.
Holden Ford (Jonathan Groff), un profiler dell’unità crimini dell’FBI (il personaggio è ispirato allo stesso Mark Olshaker).
Bill Tench (Holt McCallany), un collega di Ford dello stesso dipartimento; il personaggio è basato su Robert Ressler, ex agente dell’FBI e uno dei primi criminal profiler statunitensi.

I due agenti interrogheranno i serial killer in prigione per provare a risolvere omicidi seriali in corso.

mindhunter (1) mindhunter (7) mindhunter (6) mindhunter (2) mindhunter (3) mindhunter (4) mindhunter (5)
<
>

Nel cast anche Anna Torv, Hannah Gross e Cotter Smith.
Fincher produrrà la serie insieme a Charlize Theron, e dirigerà tre degli episodi.
Joshua Donen e Cean Chaffin sono gli altri produttori esecutivi.

Da Il Silenzio degli Innocenti a Criminal Minds

mindhunter

John Douglas è stato uno dei primi profiler criminali e ha scritto diversi libri sulla psicologia criminale.
Il primo cacciatore di serial killer americano ha intervistato durante la sua carriera numerosi serial killer e criminali sessuali, alcuni dei più violenti della storia come David Berkowitz, Ted Bundy, John Wayne Gacy, Charles Manson e Lynette Fromme.

E’ stato utilizzato come modello per numerosi personaggi di fantasia.

Jack Crawford, un personaggio importante nei romanzi Red Dragon e Il Silenzio degli Innocenti di Thomas Harris, si basa direttamente su Douglas.
Nel mese di gennaio 2015, i creatori del programma televisivo Criminal Minds hanno confermato che il personaggio del profiler dell’FBI Jason Gideon era basato su John Douglas.