spettacolo

Il cassanese Vincenzo Pirillo vince la finale baby del Cantagiro

ROMA – Si chiama Vincenzo Pirillo e ha soltanto 7 anni. Eppure, questo cassanese doc, che ha già collezionato in pochissimo tempo una miriade di esperienze sul palco, è arrivato senza alcuna difficoltà a vincere la finale baby del Cantagiro di quest’anno presentando il brano dell’indimenticabile Giorgio Gaber Barbera e Champagne.

Capelli tirati a lucido, sguardo birichino e giacca a righe, Vincenzo si è presentato davanti a pubblico e giuria, oltre che con la consueta simpatia, con una professionalità da artista vissuto. Forse anche perché, nel tempo, la passione per Massimo Ranieri, Vinicio Capossela, Luigi Fronte, Renato Carosone e Domenico Modugno lo ha portato a calcare tanti palcoscenici importanti tra cui quello di Sanremo e a vincere numerose competizioni, tra cui, ad esempio, Vocine nuove a Castrocaro. Estremamente formativa anche l’ultima esperienza in ordine di tempo di questo baby cantante, capace di farsi apprezzare sempre per l’innato talento. Scelto tra migliaia di bambini, Vincenzo nei mesi scorsi è stato infatti anche protagonista del programma Piccoli Giganti, il remake del format Pequeños Gigantes, prodotto per Discovery Italia da Endemol Shine Italy e condotto da Gabriele Corsi e dal piccolo Giorgio Zacchia.

Nel corso delle sei puntate le esibizioni, commentate da Enzo Miccio, Benedetta Parodi e Serena Rossi, ha messo al centro bambini dai 4 ai 10 anni che sono dei campioni assoluti nelle loro passioni e anche in quell’occasione il piccolo Vincenzo è riuscito a distinguersi. “E’ un vero portento”, ha commentato a fine serata il calabrese Enzo De Carlo, Patron della manifestazione.

Prossimo appuntamento per l’edizione 2017 del Cantagiro sabato 7 ottobre. Sarà nel corso della serata che si conoscerà il titolo del vincitore assoluto di questo noto concorso canoro che quest’anno compie cinquantacinque anni.