esteri

Ovetto Kinder vietato, fucili legali. Il paradosso tutto made in USA

Ovetto Kinder vietatoROMA – Ovetto Kinder vietato, fucili legali. È questo uno dei tanti paradossi espressi dalla più grande democrazia del mondo. Quella statunitense. Un accostamento paradossale quello tra la “merendina” e le armi da fuoco twittato da un noto giornalista americano che si inserisce nell’ampio dibattito, tutto americano, sulla vendita libera di pistole e fucili. Un “nodo” ancora irrisolto stretto tra il secondo emendamento e gli episodi di cronaca nera che insanguinano le città americane. Ultima in ordina di tempo e prima per gravità quella di Las Vegas.

Ovetto Kinder vietato fucili legali

E’ ancora forte il dolore per la strage di Las Vegas. I motivi che hanno spinto Stephen Paddock, 64 anni, a sparare sulla folla del concerto country restano ancora oscuri. Chiari, invece, purtroppo, i numeri delle persone cadute per la follia dell’uomo. 59 i morti, 527 i feriti. All’indomani dell’ennesima carneficina si è riaperto, come succede sempre all’indomani di fatti come questo, il dibattito sulla possibilità data agli americani di comprare, in piena legalità, ogni tipo di arma. Anche semplicemente on line.

Tra voci, pro e contro, dei politici e dello stesso presidente Donald Trump, ha fatto irruzione, ieri, un tweet dal sapore paradossale. “Questo è vietato perché pericoloso per la salute. I fucili semiautomatici sono legali”. L’immagine è quella degli ovetti Kinder. Sì perché negli Stati Uniti questi ultimi sono vietati perché dannosi per la salute. Il cinguettio è del giornalista Piers Morgan. In poche ore, segno di una discussione aperta che attraversa trasversalmente l’intera società americana, il tweet ha fatto registrare oltre 43mila mi piace e 22.534 Retweet. Non tutti hanno però apprezzato il paragone ricordando al giornalista che la vendita libera delle armi è garantita dal secondo emendamento, il consumo di cioccolata no.

Ovetto Kinder vietato ecco perchè

Bisogna risalire ad una legge del 1938 per capire il divieto alla vendita, su tutto il territorio statunitense degli ovetti Kinder. Secondo questa legge non si possono mescolare prodotti alimentari (in questo caso il cioccolato) con prodotti non alimentari (la sopresa). A peggiorare, sempre secondo gli americani, le dimensioni ridotte delle sorprese. Queste essendo molto ridotte potrebbero provocare soffocamento nei piccoli consumatori.

Armi da fuoco legali, ecco il secondo emendamento

Il secondo emendamento della Costituzione degli Stati Uniti d’America garantisce il diritto di possedere armi. Come molti altri emendamenti, anche questo affonda le sue radici nelle occupazioni da parte degli imperi britannico e spagnolo. Il possesso di un’arma da parte delle milizie cittadine, durante gli anni delle grandi colonizzazioni europee, era l’unico strumento che gli Statunitensi avessero per difendere territori, case e famiglie.

Se tale diritto sia esteso ai privati cittadini o solo alle milizie statali – oggi eserciti – è tuttavia questione di acceso dibattito. Le Corti hanno interpretato il suo significato in diversi casi giudiziari sin dal 1900 anche in favore dei primi. In molti Stati, chiunque può richiedere ed ottenere la licenza al possesso di armi (salvo alcune prescrizioni), anche se ogni stato federato degli USA ha sue precise regole in merito: l’arma in questione, se portata con sé, deve essere visibile e non deve avere il colpo in canna. È vietato il porto nascosto alla vista e l’acquisto di armi da parte dei minori, ma non sempre il suo uso: in battute di caccia il minore può usare le armi solo se accompagnato da genitore o da persona competente (Fonte Wikipedia).