Educare a cittadinanza attiva e legalità, intesa Miur-Corte dei Conti

Educare a cittadinanza attiva e legalità, intesa Miur-Corte dei Conti

Roma – Un coordinamento inter-istituzionale con lo scopo di condividere informazioni e formazione sui temi dalla cittadinanza attiva, della corresponsabilita’, dell’economia, della finanza e del risparmio; fornire a docenti e studenti, delle scuole di ogni ordine e grado del territorio nazionale, le competenze per favorire comportamenti attivi e consapevoli; realizzare iniziative didattiche e formative, attraverso il coinvolgimento diretto degli Istituti scolastici di tutto il territorio nazionale.

Sono questi i principali elementi contenuti nel protocollo d’intesa – della durata quinquennale – firmato oggi dalla ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, e dal presidente della Corte dei Conti, Arturo Martucci, nella sede dell’organo revisore di Roma. Il coordinamento “avra’ lo scopo di dare vita, di anno in anno, ad una proposta complessiva di azioni e progetti formativi da sottoporre alle scuole”.

Le due parti avranno quindi compiti specifici. Il Miur, avra’ il compito di dare comunicazione dei contenuti del presente Protocollo d’intesa agli Uffici Scolastici Regionali e, per loro tramite, alle istituzioni scolastiche, alle Consulte provinciali degli studenti, al Forum nazionale delle associazioni studentesche, al Forum Nazionale delle Associazioni dei genitori della scuola. La Corte, dal canto suo, si impegnera’ a “mettere a disposizione il proprio patrimonio culturale e di conoscenze istituzionali e a favorirne la divulgazione”.

Entrambe infine, si impegneranno a dare “la massima diffusione, presso le rispettive strutture centrali e periferiche dei contenuti del Protocollo”. “Sono molto orgogliosa di questo protocollo- ha detto la ministra Fedeli, in occasione della firma- conoscere la funzione della Corte dei Conti e’ un elemento di straordinaria formazione e cultura. Oltre che uno strumento molto importante di cittadinanza attiva. I nostri ragazzi devono avere consapevolezza e coscienza di come devono essere investite le risorse pubbliche”.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it