spettacolo

Cantagiro 2017: al via i preparativi per la serata finale

ROMA – Ultime prove tecniche e soundcheck a Fiuggi in attesa della finale del Cantagiro 2017. Al timone della serata, in programma il 7 ottobre a partire dalle 21.30 al Teatro Comunale, Corrado Gentile, conduttore di punta dell’emittente nazionale RDS, e Giulia Carla De Carlo.

Dopo mesi di casting, audizioni e selezioni durissime, che hanno portato la carovana di questo storico concorso canoro a percorrere in lungo e in largo lo stivale e raggiungere un centinaio almeno di città sparse in tutte le regioni italiane, manca ormai davvero poco al momento in cui sarà decretato il vincitore assoluto di una delle manifestazioni musicali più longeve d’Italia, che ha sempre animato le estati del bel Paese con tour live e consacrato i successi di tanti big della canzone italiana: da Adriano Celentano, che nel maggio del 1962 la vinse con Stai lontana da me, a Peppino di Capri, da Gianni Morandi a Rita Pavone, e poi ancora Equipe 84, Nomadi, Pooh, Caterina Caselli, Little Tony, Domenico Modugno e Lucio Battisti.

Robert Olivier, il primo vicitore del 2017

E se nei partecipanti aumenta la tensione in vista della gara di sabato, c’è chi si rilassa perché sul podio c’è già salito nei giorni scorsi. Come l’italo-canadese Robert Olivier, che si è imposto come una delle voci più interessanti della kermesse e si è guadagnato il titolo di vincitore della finale internazionale. Figlio d’arte, ha stracciato tutti sulle note del brano At last di Etta James e dimostrato in tutte le esibizioni ottime capacità canore e interpretative, le stesse che lo hanno portato a Fiuggi dopo una lunga competizione che lo ha visto gareggiante con partecipanti provenienti da diverse parti del globo (dalla Romania alle Filippine, dalla Cambogia alla Norvegia, da Malta a Repubblica Dominicana, Cina e Marocco). “La vera rivelazione di quest’edizione della manifestazione, un testimonial d’eccezione per portare il Cantagiro in tutto il mondo”, come ha commentato subito dopo la consegna del premio il Patron della manifestazione Enzo De Carlo.

Robert, però, non è l’unico a godersi la meritata vittoria. Nel corso della settimana, infatti, si sono svolte le finali delle categorie junior e baby. Sul podio, ex aequo, le due coetanee tredicenni, ormai da tempo alle prese con microfoni e spartiti: Laura Aramu, della provincia di Cagliari con il brano dedicato al papà Tu ci sei, e la cosentina Anna Morelli con Adesso parlami.
A metterle in luce davanti a una giuria tecnica d’eccezione – composta oltre che da Enzo De Carlo, Elvino Echeoni e Mario Torosantucci, rispettivamente patron, direttore generale e direttore musicale, dall’autore televisivo e regista Sandro Ravagnani – tanta grinta, oltre a indiscusse capacità canore e interpretative.

Talenti in erba

All’emozione di Laura e Anna ha fatto eco quella di altre talentuose giovanissime: le pugliesi Azzurra Barberio, Ludovica del Gaudio e Alessia Bruno, che hanno portato a casa una menzione speciale, ed Elena Chessa, della provincia di Nuoro, che ha vinto il premio folk con il testo Ponte Mannu, scritto in sardo dal noto paroliere Benito Urgu. Ottima anche la performance del cassanese Vincenzo Pirillo, sette anni. Capelli tirati a lucido e giacca a righe, Vincenzo, appassionato di Morandi, Capossela, Modugno e Carosone, ha conquistato tutti con una professionalità da artista vissuto sulle note di Barbera e Champagne.

“Questi talenti in erba – ha commentato De Carlo – hanno dimostrato capacità e grinta che caratterizzano professionisti”. E’ per questo che alcuni di loro – Sergio Salvini, Gianmarco Gridelli ed Edoardo Guarini, rispettivamente di Cisterna di Latina, Rocca di Papa e Santa Marinella – saranno chiamati a prendere parte alla compilation Disney for peace, che uscirà a dicembre prossimo e che permetterà di raccogliere fondi a favore della ricerca contro la sclerosi multipla. E non è tutto: l’etichetta The Factory Stars produrrà, infatti, una compilation del Cantagiro Junior, che sarà presentata dal 20 al 26 novembre a Milano nel corso della Week Music in collaborazione con la Fipi. Obiettivo principale, oltre che dare ampia diffusione ai brani sui quali i ragazzi si sono cimentati durante questi giorni, contribuire a sviluppare la creatività di questi autori in erba.

Le novità dell’edizione in corso

Continuano a rincorrersi, intanto, le notizie sulle novità dell’edizione in corso. A poco più di mezzo secolo dalla vittoria del “molleggiato” un altro Celentano torna al Cantagiro: questa volta a farlo è Rosita, special guest di questa attesa edizione della manifestazione. Attrice e presentatrice, la Celentano ha anche partecipato al videoclip del singolo Sei Fantastico, firmato dal cantautore, paroliere e polistrumentista Mauro Pina, che proprio sul palco di Fiuggi presenterà il suo ultimo successo, l’album L’ho scritto io.
Ma gli ospiti speciali non finiscono qui: al Cantagiro 2017 parteciperanno, infatti, anche Roberta Faccani, ex voce dei Matia Bazar e oggi protagonista, con il suo timbro “black” e graffiante, dei più grandi musical italiani, e Matteo Markus Bok, il giovanissimo cantautore italo-tedesco che, dopo essersi rivelato uno dei protagonisti più talentuosi del programma Italia’s Got Talent con il brano È diventata Primavera, ha riscosso grande successo in Germania e in Austria.

Tuttavia queste sono soltanto alcune delle novità firmate da questa edizione della manifestazione, capitanata artisticamente da Danilo Amerio, noto per aver scritto e arrangiato canzoni per i più grandi artisti del nostro panorama musicale italiano. Per festeggiare i 55 anni della kermesse canora è stato, infatti, presentato a Fiuggi anche il libro Il Cantagiro dal 1962 ad oggi. Firmato da Giulia Carla De Carlo e da Jonny Triviani, il volume, che narra la storia dello storico brand, è un interessante focus su un festival che ha raccontato e continua a raccontare la storia di grandi personaggi e nuovi talenti.

Nuovo format Cantagiro Chat

Ma non è ancora tutto: quest’anno la manifestazione che ha fatto la storia della canzone italiana rientra a gamba tesa tra gli eventi che storicamente possono essere definiti “Festival” nel programma Quando i talent show si chiamavano Festival, organizzato all’interno della programmazione del Milano Music Week di novembre.
E infine sbarcherà in diretta streaming e sui social con il nuovo format Cantagiro Chat, un programma di approfondimento condotto dalle giornaliste Giulia Carla De Carlo e Chiara Rai con la regia di Ivan Galea. Cantagiro Chat verrà trasmesso direttamente da Fiuggi, dopo il festival e sulla piattaforma YouTube del quotidiano L’Osservatore d’Italia e contribuirà a rendere ancora più affascinante lo spettacolo musicale. “Ci saranno interviste, backstage e approfondimenti”, assicurano le due conduttrici, che continuano: “Inoltre faremo parlare i cittadini di Fiuggi e sbirceremo dietro le quinte: insomma il divertimento è assicurato”.

A questo punto di novità ne manca solo una: il nome del vincitore di quest’anno.