Il ritorno di Erica Mou con “Bandiera sulla Luna”

Roma – Fuori il primo dicembre il nuovo – attesissimo – album di Erica Mou. La giovane cantautrice pugliese, per l’esattezza di Bisceglie, a soli 27 anni ha già fatto parlare moltissimo di sé. Era il 2012 quando al Festival di Sanremo, nella sezione giovani, si è piazzata seconda, vincendo premio della critica Mia Martini, Premio Sala Stampa Radio Tv e, successivamente, il premio Lunezia. Da lì in poi Erica Mou non si è più fermata, dopo quattro album in studio (uno più bello dell’altro) da questo nuovo lavoro discografico ci si aspetta moltissimo. Al momento però si sa poco o niente, nessun singolo per ora anticipa l’uscita dell’album, “Bandiera sulla Luna”, questo il titolo dell’opera, è un album ispirato, dedicato alla conquista di nuovi spazi interiori, scritto tra Roma, Portogallo, Francia e Cambogia. Dopo un’importante collaborazione con la Sugar e il quarto disco prodotto da Auand Records con il sostegno di Puglia Sounds e la produzione artistica curata dalla stessa Erica, stavolta è Godzillamarket l’etichetta di “Bandiera sulla Luna” che si occuperà anche di booking e management. E per la gioia dei fan, le prime date del tour di presentazione sono state annunciate.

“BANDIERA SULLA LUNA TOUR”

3 Dicembre – Roma – Monk

5 dicembre – Milano – Salumeria Della Musica

6 Dicembre – Bologna – Cortile Caffe

12 gennaio – Coreno Ausonio (FR)

14 gennaio – Paratico (BS) – Belleville Rendezvous

20 Gennaio 2018 – Firenze – Tender

Erica Mou ha già all’attivo oltre 500 concerti in Italia e all’estero, nella sua decennale carriera, ha aperto i concerti di artisti come Paolo Nutini, Patti Smith e Susan Vega, e ha calcato grandi palchi come quello del Primo Maggio di Roma, dell’Heineken Jammin’ Festival, del Wind Music Awards e dello Sziget.

Erica Mou – Se mi lasciassi sola (Official Video)

 “Se mi lasciassi sola” – dal quarto album di Erica Mou “Tienimi il posto”.

www.ericamou.com

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it