Sono stato sempre un tipo paranoico e molto ansioso, ultimamente mi capita di vomitare…

Si è creato in testa un circolo vizioso dal quale sto facendo difficoltà ad uscire, ho troppa paura di vomitare e alla fine vomito…

Salve a tutti, sono un ragazzo di 23 anni e da un anno a questa parte mi sta succedendo qualcosa di strano! Premettendo che sono stato sempre un tipo paranoico e molto ansioso, ansia somatizzata sempre a livello dello stomaco e peggiorata anche da reflusso gastroesofageo, ultimamente mi capita di vomitare quando mi trovo in periodi stressanti o comunque in situazioni ansiogene, sopratutto la mattina appena sveglio! Si è creato in testa un circolo vizioso dal quale sto facendo difficoltà ad uscire, ho troppa paura di vomitare e questa paura mi porta puntualmente a vomitare, anche se ho un accenno di tosse il cervello in automatico lo collega al vomito e mi fa venire il rigurgito!
Vorrei qualche opinione di qualche esperto in materia e, se possibile, qualche suggerimento su cosa posso fare per uscire da questo circolo perché credetemi non esiste cosa più brutta che trovarsi in una situazione ansiogena e vomitare, mi fa paura solo a pensarci che potrebbe succedermi in situazioni in cui mi sentirei davvero in imbarazzo!
Nell’attesa vi auguro una buona serata a tutti!

Carmine, 23 anni


Caro Carmine,
attraverso le tue parole si percepisce tutta la sofferenza che stai vivendo, ci dispiace molto perchè immaginiamo non sia affatto facile gestire questa situazione. Decidere di scriverci crediamo sia stato un primo passo importante che sottende una richiesta di aiuto; avere un luogo dove iniziare a mettere le preoccupazioni e gli stati d’animo può essere davvero un buon inizio. Le tue parole ci hanno evocato un’immagine, una gomitolo di lana aggrovigliato che ha bisogno, per poter essere dipanato, di rintracciare il capo del filo. E tu, decidendo di scrivere, hai in qualche modo dato l’avvio ad un percorso interno riuscendo a riconoscere un malessere che aleggia da un pò di tempo dentro di te e che forse, in questo momento della vita, non è più gestibile. Si dice che il corpo parla, ognuno di noi ha un organo bersaglio nel quale si annidano tensione, ansia e preoccupazioni ed è sempre importante ascoltarlo, proprio come stai facendo tu. Parli di circolo vizioso dal quale ti stai rendendo conto che è faticoso uscire, se riflettiamo sul vomito simbolicamente dà l’idea che tu abbia bisogno di buttar fuori qualcosa. Ci chiediamo se hai mai pensato di  aver bisogno di uno spazio nel quale poter far emergere gli aspetti più profondi e dare un senso al malessere che ti porti dentro. Forse potrebbe esserti di aiuto per conoscere da dove proviene questo “circolo vizioso” e trovare, così, una strada di uscita. Prova a riflettere su questa possibilità, tieni presente che nelle zone di riferimento vi sono i Consultori familiari dove, figure esperte accolgono le richieste di aiuto di adolescenti e giovani adulti.
Facci sapere cosa ne pensi.
Un caro saluto!