#RomaFF12, i the JackaL con ‘Addio Fottuti Musi Verdi’ ad Alice nella Città

#RomaFF12, i the JackaL con ‘Addio Fottuti Musi Verdi’ ad Alice nella Città

ROMA – I the JackaL vi aspettano al cinema con il loro primo film dal 9 novembre. Addio Fottuti Musi Verdi, una produzione Cattleya, the JackaL con Rai Cinema, è un film esilarante che vi farà ridere dall’inizio alla fine. #AFMV è una pellicola che rivela tutta la carica surreale e lo spirito dissacrante del gruppo creativo. E, quindi, Napoli ma anche astronavi e alieni.

“Napoli è un luogo che fonde il comico e il surreale, ma è anche un luogo intriso di cliché, camorra-pizza-sole-mandolino. A volte si ha la sensazione che essere nati qui ti costringa a trattare un certo tipo di argomenti, in un certo modo. Noi avevamo voglia – si legge dalle note di regia – di buttare sul piatto qualcosa di diverto. In Addio Fottuti Musi Verdi c’è tutto quello che ci piace davvero: tanta Napoli, ma anche alieni, astronavi, robot, raggi laser e fucili (che a volte non sparano)”.

Il tema della fuga dei cervelli

Cliccatissimi su Youtube, i the JackaL con il regista Francesco Ebbasta portano sul grande schermo la disoccupazione giovanile, in particolar modo nel mondo della comunicazione, e la fuga di cervelli. Due tematiche queste, che si fondono con il valore dell’amicizia e dell’amore. E qui, il calore e la veracità partenopea fanno il loro ingresso in scena.

Inoltre la disoccupazione e il ‘viaggio in cerca di lavoro’ sono due temi che, spesso, cadono nel vortice della banalità senza lasciare nessun segno nella riflessione dello spettatore.

Qualche spettatore potrà pensare che ‘Addio Fottuti Musi Verdi’ è ‘l’ennesimo filmetto di bassa qualità con scarsi contenuti’ e per questo motivo eviterà di andare al cinema. Diregiovani ha visto il film in anteprima alla Festa del Cinema di Roma: #AFMV è una pellicola che non vuole avere la pretesa di essere un ‘filmone’. I temi affrontati, disoccupazione giovanile e fuga di cervelli, sono stati costruiti con originalità grazie a delle ‘chicche’ esilaranti (non vogliamo rovinarvi la sorpresa, quindi non vi sveleremo nulla) ed alla scelta di fondere la commedia con la fantascienza.

Addio Fottuti Musi Verdi, non vuole sponsorizzare la fuga di cervelli. Il messaggio è molto chiaro. Bisogna avere un’idea di quello che si vuole fare: non importa se nella propria città natale oppure oltreoceano.

Il passaggio dei the JackaL da Youtube al cinema non è stato assolutamente un disastro. Nella sceneggiatura sono state inserite delle battute che richiamano alcune scene dei loro video e, quindi, riportano lo spettatore davanti al pc. Ma per il resto del film, ci si dimentica di Youtube.

Un’altra nota positiva va senza dubbio al lavoro attoriale del cast artistico, in particolar modo a Roberto Zibetti. L’attore interpreta Brandon, un glaciale manager a capo degli alieni. Forse, il suo, è stato uno dei personaggi più difficili da interpretare per la particolare mimica facciale e per alcuni cambiamenti del timbro vocale e intonazione. Un personaggio molto divertente che ha confermato la bravura e il grande lavoro di Roberto Zibetti.

Addio Fottuti Musi Verdi, la trama

Partire o restare. Inseguire i propri sogni o accettare un lavoro qualunque. Piselli o fave. E soprattutto, è più facile trovare lavoro in Italia o nello spazio? Dopo il successo di “Gay Ingenui”, “Lost in Google”, “Gli effetti di Gomorra sulla gente”, i THE JACKAL approdano sul grande schermo con un’ irresistibile fanta-comedy. Il protagonista è Ciro, super qualificato grafico pubblicitario, specializzato in porte in faccia e collezionista di delusioni che, dopo averle provate tutte, decide di partecipare ad un concorso e mandare il suo curriculum nientedimeno che agli alieni. Tanto quelli figurati se rispondono. E invece… ADDIO FOTTUTI MUSI VERDI è un film che rivela tutta la carica surreale e lo spirito dissacrante del gruppo creativo. E quindi Napoli, ma anche astronavi, alieni ed effetti speciali. Un’odissea sulla terra e nello spazio, per raccontare l’amore e l’amicizia ma soprattutto la voglia di esprimere il proprio talento e di realizzare i propri sogni. Dovunque e a qualunque costo. Perché le vie dello spazio sono infinite. Preparate le astronavi, l’invasione della terra sta per cominciare.

Il trailer

 

Addio Fottuti Musi Verdi, la scheda tecnica

‘Addio Fottuti Musi Verdi’ regia di Francesco Ebbasta; cast artistico: Ciro Priello (Ciro Priello), Simone Ruzzo (Tenente Ruzzo), Fabio Balsamo (Fabio), Beatrice Arnera (Matilda), Roberto Zibetti (Brandon), Fortunato Cerlino (Felacone Senior) e Salvatore Esposito (Felacone Junior); genere: fanta-comedy, distribuzione: 01 Distribution; durata: 93 minuti.

VOTO 3/5
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it