#RomaFF12. ‘The Place’ di Paolo Genovese chiude la kermesse

La pellicola, in sala dal 9 novembre

ROMA –  Applaudito dal pubblico della kermesse romana, il nuovo film di Paolo Genovese The Place, è stato uno dei più attesi al #RomaFF12.

La pellicola, in sala dal 9 novembre, è un adattamento cinematografico della serie tv statunitense ‘The Booth at the End’, creata da Christopher Kubasik, ed è interpretata da un cast corale noto al grande pubblico: Valerio Mastandrea (L’Uomo), Marco Giallini (Ettore), Alba Rohrwacher (Suor Chiara), Vittoria Puccini (Azzurra), Rocco Papaleo (Odoacre), Silvio Muccino (Alex), Silvia D’Amico (Martina), Vinicio Marchioni (Gigi), Alessandro Borghi (Fulvio), Sabrina Ferilli (Angela) e Giulia Lazzarini (Signora Marcella).

Se in ‘Perfetti Sconosciuti’ Paolo Genovese ha mostrato al pubblico ‘Quanto costa la verità?’, in ‘The Place’ il regista trasporta il pubblico dentro una complessa e matura riflessione: Quanto costa essere felice? Quanto si è disposti ad oltrepassare la propria morale per raggiungere un obiettivo o realizzare un desiderio? Il fine giustifica i mezzi? Interrogativi che chiedono allo spettatore una certa predisposizione alla comprensione del film.

Punto di forza della pellicola è senza dubbio il cast numeroso, che offre allo spettatore diversi punti di vista. Ogni ruolo calza perfettamente ad ogni attore. Degno di nota, il personaggio di Valerio Mastandrea: un uomo senza nome, seduto ad un tavolo di un locale con la sua agenda, in attesa dei suoi clienti. L’assenza di identità non è certamente una casualità. Questa mancanza lascia una libera interpretazione: l’Uomo misterioso seduto ogni giorno allo stesso tavolo può essere la coscienza, la divinità a cui si è devoti, il demone, la nostra morale o l’etica. Potrebbe essere la personificazione dell’Avvocato del Diavolo o del gatto e la volpe di Pinocchio: ‘Dimmi quello che vuoi ed io esaudirò i tuoi desideri. Sei disposto a fare di tutto per realizzarlo?”. Il ‘mostro’ in questo caso potrebbe essere il personaggio di Mastandrea ma non è così. La pellicola non prevede un giudizio, lascia spazio al libero arbitrio. ’Uomo non costringe nessuno a fare qualcosa di orrendo, lui avanza delle richieste spiacevoli perché c’è qualcuno che è disposto ad accettarle. E qui ritorna l’interrogativo: quanto costa la felicità?

Il trailer

The Place, la sinossi

Un misterioso uomo siede sempre allo stesso tavolo di un ristorante, pronto a esaudire i più grandi desideri di otto visitatori, in cambio di compiti da svolgere. Quanto saranno disposti a spingersi oltre i protagonisti per realizzare i loro desideri?

“Un uomo seduto in un bar, al tavolo in fondo. Sta sempre lì, giorno e notte, riceve visite di continuo. Ognuno dei suoi clienti vuole qualcosa, è spinto da un desiderio profondo, un desiderio difficile da realizzare, se non impossibile. Eppure tutto per quell’uomo sembra possibile. ‘Si può fare’, ripete a ciascuno. C’è un prezzo da pagare, però. – si legge dalle note di regia – Chi è quell’uomo e chi stabilisce le regole? Non è importante. Perché le scelte e le conseguenze riguardano solo gli uomini che si siedono davanti a lui in quel caffè, sta a loro definire cosa è il bene e cosa è il male, completamente liberi di scegliere la loro strada. Sono quegli uomini bisognosi di miracoli che, di volta in volta, tornano a raccontare come procede la loro vita tessendo una trama in cui le loro storie s’intrecciano, si complicano e si fanno sempre più tese, magnifiche o terribili, tragiche o piene di poesia. E nemmeno quell’umile intermediario, davanti a tanta umanità, riuscirà più a rimanere impassibile […]”.

The Place, la scheda tecnica

‘The Place’ regia di Paolo Genovese; cast artistico: Valerio Mastandrea (L’Uomo), Marco Giallini (Ettore), Alba Rohrwacher (Suor Chiara), Vittoria Puccini (Azzurra), Rocco Papaleo (Odoacre), Silvio Muccino (Alex), Silvia D’Amico (Martina), Vinicio Marchioni (Gigi), Alessandro Borghi (Fulvio), Sabrina Ferilli (Angela) e Giulia Lazzarini (Signora Marcella); sceneggiatura: Paolo Genovese e Isabella Aguilar; musiche: Maurizio Filardo; canzone originale:’The Place’ di Marianne Mirage; produzione: Medusa Film; distribuzione: Medusa Film; genere: drama; paese: Italia; durata: 105 minuti; data di uscita: 9 novembre 2017.

VOTO 4/5
La gallery