Terremoto. Arma dei Carabinieri dona 4 scuolabus a comuni del Centro Italia

Terremoto. Arma dei Carabinieri dona 4 scuolabus a comuni del Centro Italia

Roma – Quattro scuolabus per altrettanti comuni del Centro Italia colpiti dal terremoto del 24 agosto 2016. E’ questo il regalo dell’Arma dei Carabinieri alle popolazioni terremotate.

A consegnare i mezzi ai sindaci di Posta (RI), Preci (PG), Civitella del Tronto (TE) e Unione dei Comuni Vallata del Tronto (AP) e’ stato il comandante generale dell’Arma dei carabinieri, generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette, durante una cerimonia che si e’ svolta questa mattina nella caserma Salvo D’Acquisto in viale di Tor di quinto. L’Arma gia’ poche ore dopo le prime scosse aveva deciso di attivare una raccolta “fondi di solidarieta'” aperta alle contribuzioni volontarie di Carabinieri in servizio e in congedo a sostegno delle popolazioni colpite.

La raccolta fondi si e’ protratta fino all’1 marzo scorso e ha permesso di raccogliere la somma di 158.978,77 euro su di un conto corrente attivato dal Fondo Assistenza, Previdenza e Premi dell’Arma dei Carabinieri. Cifra che ha consentito l’acquisto dei quattro bus capaci di trasportare ognuno 23 bambini piu’ un autista e un accompagnatore. Per individuare i Comuni ai quali destinare i veicoli e’ stata chiesta la collaborazione dei quattro presidenti delle Regioni interessate dal sisma, Lazio, Umbria, Abruzzo e Marche.

Soddisfazione e’ stata espressa dal comandante dell’Arma dei carabinieri, il generale Del Sette: “Destiniamo questi scuolabus ad un comune del Lazio, a uno dell’Umbria, a uno dell’Abruzzo e ad un piccolo gruppo di comuni delle Marche. A nome di tutti i carabinieri e con grande soddisfazione dico che questa e’ una delle cose piu’ belle che potevamo fare”. “Oggi ricevere anche questo dono per noi e’ importantissimo e ci fa veramente piacere riceverlo dai carabinieri che ci sono sempre stati vicini gia’ dalle prime ore successive al sisma”, ha invece dichiarato a margine della cerimonia Serenella Clarice, sindaco di Posta.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it