spettacolo

Anche Ridley Scott licenzia Kevin Spacey, via dal set di Tutti i soldi del mondo

Ridley Scott licenzia Kevin SpaceyROMA – Anche Ridley Scott licenzia Kevin Spacey. Dopo l’esclusione da House of Cards, tempi duri si prospettano per la carriera dell’attore premio Oscar. Spacey è stato escluso dal set di Tutti i soldi del mondo, il film di Scott che sarebbe dovuto uscire il prossimo 22 dicembre. Tutte le scene girate da Spacey verranno girate nuovamente in accordo con il cast.

A sostituirlo nel ruolo di Paul Getty l’87enne  premio Oscar Christopher Plummer. Secondo quanto riporta The Hollywood Reporter, la prima vera scelta di Scott, non assoldato perché la Sony aveva richiesto un nome più noto. Spacey verrà anche cancellato, ovviamente, da tutte le immagini promozionali del film.

Ridley Scott licenzia Kevin Spacey, inizia la corsa contro il tempo per finire il film

La decisione è stata presa in accordo tra la Scott Free Production, che fa capo al regista Ridley Scott, e la Imperative Entertainment, le due società che stanno producendo il film per la Sony Pictures. Quest’ultima ha appoggiato la scelta, seppur rischiosa, pienamente. Il problema, infatti, ora sarà rispettare le scadenze visto che il film dovrebbe arrivare sul grande schermo tra sei settimane. Al momento, però, non sembrano esserci spostamenti in avanti dell’uscita. Le nuove riprese dovrebbero comunque svolgersi in due settimane visto che anche il girato di Spacey è stato fatto con quelle tempistiche. L’attore ha interpretato il nonno miliardario di Paul Getty III. Nel film si racconta la vera storia del suo rapimento e il disperato tentativo della madre di convincere il nonno a pagare il riscatto. Paul Getty I era restio al pagamento per non incoraggiare altri potenziali sequestratori a compiere simili crimini.