Rinnovato protocollo Miur-Lav

Dal 1999 sostiene e promuove nelle scuole l’educazione al rispetto per gli animali

Roma – Ministero dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca e Lega anti vivisezione (Lav) hanno rinnovato per la quinta volta il loro protocollo di intesa intitolata ‘Valorizzare l’educazione alla convivenza civile e al rispetto degli esseri viventi, al di la’ della specie alla quale appartengono’.

Le firme del sottosegretario del ministero dell’Istruzione Vito De Filippo e del presidente Lav Gianluca Felicetti, alla presenza della responsabile dell’area ‘A Scuola con Lav’ Ilaria Marucelli, sanciscono il virtuoso rapporto di collaborazione tra l’associazione e il ministero che dura dal 1999. 18 anni in cui Lav si e’ impegnata nell’educazione di bambini e ragazzi al rispetto degli animali, segnando passi importanti nello sviluppo di una strategia e di un’azione sempre piu’ ampia a cui, con la nuova firma del protocollo, viene confermato il massimo riconoscimento istituzionale.

Principale obiettivo del protocollo e’ “incrementare la sensibilizzazione delle insegnanti e degli insegnanti e delle alunne e degli alunni delle scuole dell’obbligo, anche attraverso il coinvolgimento delle famiglie, nei confronti delle tematiche legate al rispetto dei diritti di tutti gli esseri viventi”. In questa direzione proseguira’ la collaborazione tra Lav e Ministero, attraverso progetti concordati, la produzione e distribuzione di materiali educativi e iniziative didattiche, possibili grazie al sostegno di soci e donatori Lav, senza attingere a fondi pubblici o a contributi ministeriali.

“Il rinnovo della collaborazione con il Miur- ha commentato Felicetti, all’atto della firma- e’ un momento che, oltre a testimoniare l’importanza concreta di un reciproco sostegno tra istituzioni ed associazioni, rappresenta la capacita’ di porre stabilmente l’educazione al rispetto degli animali tra i valori riconosciuti e sostenuti dall’agire politico, un traguardo istituzionale che potra’ fare da traino a scelte future orientate in questo senso”. “La firma dell’accordo con il Miur, ancora una volta, ci apre un importante campo di possibilita’ e aspettative, rendendoci ancora piu’ determinati a portare i diritti animali nelle classi scolastiche, come facciamo ogni giorno da quasi 25 anni, con circa 500 incontri nelle classi e 9.000 studenti raggiunti ogni anno- ha dichiarato Marucelli- Auspichiamo che gli insegnanti che gia’ collaborano con noi a centinaia siano adesso ulteriormente spronati a proporre le nostre tematiche ai loro alunni”.