Gal Gadot rimane Wonder Woman, fuori dalla produzione Brett Ratner

Il film arriverà nelle sale a novembre 2019 senza il supporto della RatPac

Gal Gadot rimane Wonder WomanROMA – Gal Gadot rimane Wonder Woman. L’attrice ha confermato l’esclusione di Brett Ratner dalla produzione del film.

“È stato scritto tanto sul mio pensiero e su come mi sento perché non nascondo niente – ha detto la Gadot -. La verità è che ci sono così tante persone che stanno lavorando a questo film, non ci sono solo io, tutti hanno gli stessi sentimenti a riguardo”. Poi la conferma velata: “Tutti sapevano qual era la cosa giusta da fare. Non c’era bisogno che dicessi niente perché la decisione era già stata presa prima che l’articolo (su Page Six, ndr.) uscisse”.

Anche Deadline conferma

A confermare ulteriormente ci ha pensato Deadline che ha smentito le voci su un possibile ritiro della star israeliana. Non c’è mai stata competizione tra l’attrice e il produttore accusato di molestie sessuali da diverse donne, Olivia Munn in primis. La RatPac, quindi, è stata esclusa subito dopo lo scoppio dello scandalo. Non avrà nulla a che fare con il sequel di Wonder Woman.

Wonder Woman 2 uscirà nelle sale a novembre 2019, un mese prima la data stabilita all’inizio della produzione