Tatsuo Horiuchi, l’artista giapponese che usa Excel per “dipingere” queste opere d’arte

Nel mondo di internet, anche la pittura diventa 2.0

ROMA – Nel mondo di internet, anche la pittura diventa 2.0.
Letteralmente.
Ce lo dimostra Tatsuo Horiuchi, artista giapponese che dipinge con Microsoft Excel.
Impossibile?
Guardate con i vostri occhi.

Horiuchi-san ha 77 anni ed era appena pensionato quando decise nel 2000 di lanciarsi in una nuova sfida: la pittura digitale.
Tuttavia, per non spendere troppi soldi in programmi per disegno professionali, come Photoshop, ha deciso di tentare con Excel.

“I software grafici sono costosi, ma Excel è preinstallato nella maggior parte dei computer”, ha spiegato il pensionato. “Ha più funzioni ed è più facile da usare rispetto a [Microsoft] Paint.”
Ha anche provato a utilizzare Microsoft Word, ma ha trovato le limitazioni della dimensione del foglio troppo vincolanti e preferiva il disegno con Excel.

Mentre la maggior parte delle persone utilizza Microsoft Excel come foglio di calcolo e analisi dati, Horiuchi-san lo utilizza per relizzare vere e proprie opere d’arte in stile giapponese, modificando cella per cella.

“Non ho mai usato Excel per lavoro, ma ho visto altre persone realizzare bellissimi grafici e ho pensato di poterlo utilizzare per dipingere”.

Battezzato il Michelangelo di Microsoft Excel, Horiuchi-san utilizza la funzione “Smart Art” all’interno di Excel e manipola ogni forma che mette a strati nella sua immagine.

Tatsuo Horiuchi, artista giapponese che dipinge con Microsoft Excel

Potete scaricare i file Excel di due delle sue opere a questi link:

Fiori di ciliegio al castello di Jogo (2006)

Cascate di Kegon (2007)