Hit Week, Giò Sada in tour tra Barcellona e Madrid: il diario di viaggio

Le partenze, i backstage e i commenti tra amici di questi due live sono racchiusi nel diario di viaggio pubblicato in esclusiva da Diregiovani. Il video

ROMA – Oltre 100 artisti coinvolti e 650.000 spettatori. Sono solo alcuni dei numeri di Hit Week, il più importante festival di musica italiana nel mondo giunto alla nona edizione.

Ad affiancare Ermal Meta, headliner di questa edizione, nei 12 live divisi tra Europa, Stati Uniti e Canada, tanti artisti italiani tra cui Giò Sada e la sua band BariSmoothSquad.

Il vincitore di X-Factor, insieme ai compagni, si è esibito in due tappe importanti: quelle di Barcellona e Madrid. Le partenze, i backstage e i commenti tra amici di questi due live sono racchiusi nel diario di viaggio pubblicato in esclusiva da Diregiovani:

Il video

Sin dalla prima edizione, Hit Week si è rivolto anche alle giovani generazioni. Nella maggior parte delle date del tour 2017, grazie alla sinergia con Puglia Sounds/Medimex, si sono alternati numerosi artisti provenienti dall’ambiente musicale “Made in Puglia”. E così,  oltre a Giò Sada and BariSmoothSquad, si sono esibiti anche il collettivo urbano che fa rap Bari Jungle Brothers, i Kalàscima, attualmente una delle formazioni italiane di world music più riconosciute all’estero, i Midihands, duo formato dagli artisti e producer pugliesi Gianfranco Fuso e Francesco Navach e Una, la cantautrice del folk rock pugliese Marzia Stano.