Cosa hanno sognato gli italiani nel 2017? La classifica da Nord a Sud

Una ricerca, condotta da Sognipedia.it prova a svelare le tendenze dell’anno appena trascorso stilando una classifica delle simbologie più ricorrenti nelle notti degli italiani.

L’uomo è un genio quando sta sognando“.
(Akira Kurosawa)

ROMA – Cosa hanno sognato gli italiani nel 2017? Dalla cacca ai sogni erotici, ecco cosa è emerso da una ricerca condotta da Sognipedia.it, sito web enciclopedico nato nel 2011 con lo scopo di rispondere alle curiosità sul mondo onirico e a domande sull’interpretazione dei sogni, in collaborazione con lo staff di Silviadocet.com, portale in fase di lancio che permetterà di realizzare un’analisi dei sogni personalizzata. 

cosa hanno sognato gli italiani

Cosa hanno sognato gli italiani nel 2017? La classifica nazionale

1 – Gli italiani nei sogni hanno uno stretto legame inconscio con la cacca sempre presente in classifica fra i primi 3 posti; questo non può che confermare il rapporto complicato che abbiamo con la vita.

2 – Gli animali imperano nei sogni degli italiani, tra le prime posizioni troviamo serpenti, topi e gatti, seguono a ruota cani e ragni; questi possono impersonare le nostre relazioni o le nostre paure.

3 – La mamma c’è quasi sempre, il papà è fuori classifica; sarà l’ennesima conferma che gli italiani sono dei mammoni?

4 – I defunti spesso presenti nei sogni e in classifica dimostrano che non è facile distaccarsi dai propri cari; ritrovarli nei sogni allevia la loro mancanza nella vita giornaliera; difficile pensare che i numeri che spesso ci suggeriscono nei sogni possano davvero farci vincere al superenalotto!

5 – I denti nei sogni, in particolare perderli, fanno parte dell’inconscio collettivo ed è una simbologia particolarmente forte in tutta la nazione trovandosi in classifica quasi tutte le città; di sicuro molti di noi nascondono parecchie insicurezze.

6 – Il migliore amico dell’uomo, il cane, viene surclassato dal gatto, non riuscendo ad entrare nella classifica nazionale.

cosa hanno sognato gli italiani

Cosa hanno sognato gli italiani nel 2017? Ecco cosa emerge dalle classifiche per singola città

1 – I bambini nei sogni sono presenti al centro e al sud ma non al nord in particolare a Napoli, Palermo, Roma e Bari. Data l’interpretazione ambivalente sarebbe difficile dire se sia correlato a un desiderio più intenso di avere figli o se si riferisca semplicemente alla propensione a fare nuovi progetti per il futuro.

2 – La paura di essere traditi o il desiderio di tradire per evadere almeno nei sogni dalla propria relazione sembra essere più forte al sud data la presenza del sogno in una posizione più alta rispetto a dove si classifica nel nord.

3 – Solo a Palermo entrano nella top 10 i sogni su bare e scarafaggi (questa è una curiosa correlazione).

4 – Solo a Catania e Palermo entrano nella top 10 i sogni su i pesci. Forse per una questione culturale data la forte propensione alla pesca?

5 – Solo a Bologna, Napoli, Torino e Milano sono presenti in classifica i sogni erotici. E non si dica che ‘quelli del Nord’ sono ‘freddi’.  

6 – Solo a Bari entrano in classifica i sogni su i baci, un simbolismo evidentemente molto presente nell’inconscio collettivo pugliese.

7 – A Napoli la mamma non entra in classifica, ma i figli restano sempre ‘piezz e cor’.

Cosa hanno sognato gli italiani 2017? Ecco come è stata realizzata la classifica

La classifica nazionale è stata realizzata unendo i dati emersi da tutte le città italiane mentre per le differenze tra Nord, Centro e Sud sono state prese in considerazione (per la maggior quantità di dati disponibili) 10 città italiane (Bari, Bologna, Catania, Firenze, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Venezia).

I dati statistici sono stati raccolti aggregando e confrontando: il numero di utenti alla prima visita sul sito web; le impressioni delle pagine web nei motori di ricerca; le tendenze del volume di ricerca (messe a disposizione da Google) di parole chiave selezionate in base all’attinenza.

Il periodo preso in esame comprende un intervallo di date: dal 1/01/2017 al 1/12/2017.