Niente Oscar per A Ciambra, escluso dalla lista dei film stranieri

Per l’Italia l’ultima statuetta vinta risale al 2014

Oscar A CiambraROMA – Delusione Oscar per A Ciambra. Il film, scritto e diretto da Jonas Carpignano, è stato escluso dalla lista delle 9 pellicole straniere.

L’illusione è durata solo tre mesi. A settembre A Ciambra era stato, infatti, candidato per rappresentare l’Italia ai premi che si terranno il prossimo 4 marzo a Los Angeles. Una notizia che sembrava solo la punta dell’iceberg di un successo inaspettato per lo stesso Carpignano.

Il film incentrato sull’omonima comunità rom di Gioia Tauro era stato scelto tra i 14 candidati italiani che si erano proposti di rappresentare l’Italia. Nello specifico: Cuori puri di Roberto De Paolis, L’equilibrio di Vincenzo Marra, Una famiglia di Sebastiano Riso, Fortunata di Sergio Castellitto, Gatta Cenerentola di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone, Ho amici in paradiso di Fabrizio Maria Cortese, L’ora legale di Salvatore Ficarra e Valentino Picone, L’ordine delle cose di Andrea Segre. Poi Sicilian ghost story di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia, La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu, La tenerezza di Gianni Amelio, Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni e La vita in comune di Edoardo Winspeare.

Oggi, invece, A Ciambra si è visto superare da A fantastic Woman, Cile; On body and Soul, Ungaria; Foxtrot, Israele; The Insult, Libano; Loveless, il favorito, Russia; Felicité, Senegal; The Wound, Sudafrica e The Square, Svezia. Le nomination finali verranno rese note a gennaio.

Oscar, per l’Italia l’ultima statuetta vinta risale al 2014

L’anno scorso a rappresentare l’Italia era stato Fuocoammare di Gianfranco Rosi. La pellicola su Lampedusa concorreva, però, nella sezione miglior documentario da cui è uscita sconfitta. Il bilancio del paese nostrano si ferma così a 14 statuette e 28 nomination. L’ultimo film italiano a vincere un Oscar è stato La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino nel 2014.