Vi ho già scritto e sciogliete sempre i miei dubbi e siete di grande aiuto…

Ho una curiosità… Qual è la differenza tra ciclo mestruale e perdite da impianto?
Grazie dell’aiuto………………..

Gentili Dottori, vi ho già scritto in precedenza e come sempre sciogliete tutti i miei dubbi e soprattutto siete di grande aiuto e supporto!! Ho una curiosità… Qual è la differenza tra ciclo mestruale e perdite da impianto?
Grazie dell’aiuto

Sara 26 anni


Cara Sara,
le perdite da impianto (conosciute anche come perdite di annidamento),  fanno riferimento a quelle piccole perdite vaginali, appunto, (e generalmente di colore rosso scuro) che possono verificarsi nel momento in cui l’ovulo fecondato si impianta nella mucosa uterina. Generalmente questo tipo di perdite si presenta tra i 7 e 12 giorni dalla fecondazione e talvolta può coincidere con la data attesa per le mestruazioni, per questo è facile confondersi con l’arrivo del ciclo. La motivazione va cercata nel processo di impianto dell’ovulo nell’utero. L’ovulo fecondato, infatti, dopo circa 5 giorni, dalle tube si sposta fino all’utero: qui si annida e vi resta per tutto il periodo della gravidanza. Nello specifico è l’endometrio ad accoglierlo. Si tratta di un rivestimento che presenta molti vasi e capillari, i quali, in seguito all’annidamento, possono rompersi e determinare un sanguinamento di live entità. 
Di solito le mestruazioni, a differenza delle perdite, durano più giorni e sono più abbondanti, a volte anche il colore è diverso, ad ogni modo, non sempre le manifestazioni dei due fenomeni sono uguali, inoltre possono presentarsi delle differenze individuali.
Per queste ragioni, l’unico modo per capire di non essere incinta è quello di effettuare un test a tempo debito, sempre se ci sono stati dei rapporti  a rischio durante il mese, quindi dai primi giorni di ritardo del ciclo.
Un caro saluto!