attualita

Ecco come riciclare i regali indesiderati. I consigli di Diregiovani

ROMA – Il Natale è quel periodo dell’anno che inizi ad attendere con ansia già dal 7 gennaio. E non importa se nel frattempo vedi già volare colombe pasquali nei supermercati o se c’è l’estate con ‘Despacito’ e l’anguria a Ferragosto.

Natale è quel viaggio zuccheroso fatto di torronipandoripanettoni. La mancanza di spazio non è causale. Al solo pensiero dei dolci, si percepisce quel senso di pesantezza nello stomaco che non lascia spazio nemmeno a quella boccata d’aria tra le strade della città per la camminata/rotolamento post PRANZO DI NATALE. 

E ancora, un viaggio fatto di neve, alberi natalizi, luci, vischio e dei soliti messaggi ‘auguri anche a te, famiglia, vicini di casa, abitanti del quartiere e pure a quelli che decideranno di trasferirsi lì’.

Natale è anche fatto di regali e tutto quello che ne consegue: da “Cosa regalo a mammapapaziaziononnononna” a “Come riciclo questo regalo?”

Scena tratta dal film ‘Parenti serpenti’ di Mario Monicelli

Un detto antico recita ‘Ogni fiore è segno d’amore’. Questo è vero. Pensare che qualcuno abbia speso un po’ del suo tempo per te è come un caldo abbraccio ma… quando l’entusiasmo che anticipa l’apertura del regalo appena ricevuto viene crudelmente spazzato via da un dono indesiderato, allora quel detto ‘solecuoreamore‘ verrà depennato dalla lista ‘i proverbi di nonna’.

Ecco come riciclare i regali indesiderati

1) La soluzione più semplice per evitare brutte figure è sotterrare il pacco indesiderato nell’armadio o nel ripostiglio o, ancor meglio, in cantina/garage.

come riciclare i regali

Ricorda, la casa nasconde ma non ruba. Quindi tra qualche anno potrebbe riuscire fuori quel brutto regalo che per te, in teoria, aveva fatto la fine di Jack nel film Titanic.

2) Se sei una stella nascente del riciclo, ricorda di togliere il bigliettino d’auguri con il tuo nome e  cambiare la carta che avvolgeva il regalo ‘indesiderato’ altrimenti quel dono puzzerà di riciclo e non potrai più rimediare alla figuraccia.come riciclare i regali

In questo caso, il consiglio è di comprare un biglietto per l’isola d’Elba e raggiungere Napoleone!

3) Attenzione al destinatario! Prima di riciclare il regalo ad una persona, assicurati che questa non conosca chi ti ha donato il pacco indesiderato.

4) Se il regalo è eccessivamente brutto, puoi pensare di cedere il pacco ad una persona che ti sta veramente sul… cuore e, proprio per questo, vuoi fargli capire che a lei/lui ci tieni con il tuo dono (riciclato).

5)  Se, invece,  non è eccessivamente brutto, puoi pensare di rivenderlo sui siti di ecommerce.