Ha 4,5 miliardi di anni, scoperta l’acqua più antica del Sistema Solare

L’analisi di questa sostanza, secondo gli esperti, potrebbe aiutare a capire meglio le origini del Sistema solare

acqua più antica del Sistema SolareROMA – Ha 4,5 miliardi di anni ed era intrappolata nei cristalli di sale di due meteoriti caduti sulla Terra (in Texas e Marocco per la precisione) nel 1998. È l’acqua più antica del sistema solare. A scoprirla un gruppo guidato da Queenie Chan, della britannica Open University.

Una ricerca per capire le nostre origini

L’analisi di questa sostanza, secondo gli esperti, potrebbe aiutare a capire meglio le origini del Sistema solare. La ricerca, pubblicata da Science Advance, ha individuato composti organici complessi, come idrocarburi e amminoacidi, che sono i mattoni delle proteine e minuscole gocce d’acqua, simili alla brina, più piccole dello spessore di un capello umano, che si sono mantenute per tutti questi anni. In particolare sono stati analizzati i cristalli di sale grandi circa 2 millimetri.

Dalla composizione chimica dei due meteoriti, i ricercatori hanno dedotto che i loro ‘genitori’, ossia i corpi celesti dai quali si sarebbero staccati in seguito a un impatto, sono Cerere, il più grande asteroide nella fascia compresa tra Marte e Giove, e un altro ‘gigante’ che si trova nella stessa zona, Ebe.