Mafia a Roma? C’è come dappertutto: il sondaggio dell’istituto Sereni

Realizzato dai ragazzi in alternanza scuola-lavoro alla Dire

ROMA – A Roma la percezione della presenza della criminalita’ organizzata e’ alta e in molti credono che ad Ostia esistano clan mafiosi. E’ quanto emerge dal sondaggio di diregiovani.it che ha raccolto le voci dei romani dopo il nuovo blitz della polizia ad Ostia che alle prime luci dell’alba ha portato all’arresto di 32 persone legate al clan Spada con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso. A realizzare le interviste gli studenti dell’istituto tecnico agrario ‘Emilio Sereni’ di Roma impegnati nel programma di alternanza scuola-lavoro nella redazione del portale. C’e’ chi dichiara che la presenza della criminalita’ “si percepisce ma non in maniera tangibile” e chi lamenta “il poco controllo sul territorio, la mancanza di legalita’ e lo scarso rispetto delle regole”. Per tutti gli intervistati ad Ostia la mafia c’e’, “come dappertutto”, e la testata di Roberto Spada (uno dei fermati) al giornalista di Nemo “e’ una bestialita’” assolutamente “fuori da ogni logica” e “va contro tutto cio’ che e’ la democrazia, che punta al dibattito e al confronto”.