Domenica iniziai a sentire del bruciore durante la minzione e un frequente stimolo di andare in bagno…

Sono andata quindi dal medico che ha subito escluso l’appendicite e per la cistite mi ha prescritto Monuril in un unica dose…

Salve,
Vorrei gentilmente chiedere un consulto.
Domenica 28 gennaio iniziai a sentire del bruciore durante la minzione e un frequente stimolo di andare in bagno. Per alcuni giorni ho proceduto quindi bevendo molta acqua e osservando qualche miglioramento. Tutto d’un tratto la situazione però peggiorò e riscontrai anche un dolore al basso ventre destro. Sono andata quindi dal medico che ha subito escluso l’appendicite e per la cistite mi ha prescritto Monuril in un unica dose. Iniziai a sentire un dolore lombare oltre  che dolore al basso ventre destro prima di prendere Monuril. Ieri sera ho preso Monuril e sembra che i sintomi siamo spariti anche se stamattina ho riscontrato un fastidioso prurito intimo e comunque dolore lombare. Per quanto riguarda il dolore lombare però ho risolto tutto con un antidolorifico. In tutto questo, il mio fidanzato ha avuto una fuoriuscita di pus dal pene qualche giorno fa.  Questo è stato il suo unico sintomo. È possibile si tratti di qualche malattia sessualmente trasmissibile? Premetto però che tutti i rapporti sono stati protetti, ma non quelli orali. O potrebbe trattarsi solamente di una coincidenza dal momento che riscontro spesso queste cistiti? Inoltre so che Monuril non cura clamidia ma io noto già miglioramenti per quanto riguarda questi sintomi da presunta cistite. In attesa di una cordiale risposta da parte degli esperti porgo distinti saluti.

Elena, 15 anni


 

Cara Elena,
ci dici che sei stata dal tuo medico, il quale secondo i sintomi da te descritti giustamente ti ha consigliato di prendere il Monuril, e da quanto scrivi la situazione è migliorata. Rispetto ad una probabile infezione è difficile in questa sede poterti fornire delle risposte certe e precise, il consiglio che possiamo darti è di affidarti nuovamente al tuo medico, sarebbe inoltre importante, alla luce di quanto scrivi, valutare attentamente anche la situazione del tuo ragazzo. Tieni presente che in questi casi sarebbe opportuno proteggere tutti i rapporti anche quelli orali, è possibile contrarre malattie sessualmente trasmissibili anche attraverso la bocca. Probabilmente come dici potrebbe essere una coincidenza ma è importante non sottovalutare la situazione ed evitare il cosiddetto effetto “ping-pong” e quindi approfondire con una visita ginecologica o andrologica per il tuo ragazzo e procedere con le eventuali terapie
Un caro saluto!