Super Bowl 52, Justin Timberlake e la prima volta degli Eagles sul podio

Il riassunto della serata

Super Bowl 52ROMA – Pubblico in delirio e grandi emozioni. È stato questo il Super Bowl 52 che quest’anno si è tinto di verde e bianco. Per la prima volta gli Eagles di Philadelphia conquistano il campionato, battendo i favoriti New England Patriots di Boston.

La squadra di Philadelphia è stata in vantaggio per tutta la partita. Unico brivido nel quarto e ultimo tempo quando i Patriots, guidati da Tom Brady, sono riusciti nel sorpasso. Le aquile, però, non hanno mollato ed è così che sono arrivati alla vittoria per 41 a 33.

Super Bowl 52, la performance di Justin Timberlake

Ad animare la serata Justin Timberlake che nell’halftime ha proposto un medley dei suoi più grandi successi e omaggiato il compianto Prince, scomparso ad aprile 2016.

Introdotto da Jimmy Fallon, il 37enne ha aperto con il primo singolo tratto dal nuovo album Man of the woods Filthy. Poi nella setlist Rock Your Body, Señorita, SexyBack, My Love, Cry Me a River, Suit & Tie, Until the End of Time, Mirrors e Can’t Stop the Feeling!. In mezzo il “duetto” virtuale con Prince che a Minneapolis (dove si è tenuta la finale) è nato. Proiettato su un telo bianco, Prince ha cantato I would die 4 you insieme alla popstar di Memphis. Un momento emozionante che ha tinto lo Us Bank Stadium e la città di viola, letteralmente.

Una performance di 13 minuti e 51 che ha coinvolto tutti i presenti. D’altronde l’intento di Timberlake era quello di portare sul palco uno spettacolo nel segno dell’unità che ha avuto il suo culmine con il momento colorato di Can’t Stop the feeling!. Grandi protagonisti anche i Tennessee Kids, la band di JT che ha suonato e cantato dal vivo, regalando alla performance un livello superiore.

Ecco il live integrale:

Justin Timberlake – Pepsi Super Bowl LII Halftime Show

Super Bowl 52, l’inno è di P!nk

Impossibile non citare l’apertura della finale, tutta nella voce di P!nk che ha deliziato il pubblico cantando l’inno nazionale.

P!nk – Super Bowl LII National Anthem performance