Chirurgia estetica in calo, tutto merito dei filtri di Instagram

C’è maggiore accettazione di sé

filtri di instagramROMA – Visto il recente calo nel numero di interventi chirurgici, sembrerebbe proprio che molti di noi stiano iniziando ad apprezzare i propri selfie così come sono.

Secondo la British Association of Aesthetic Plastic Surgeons (BAAPS), il numero degli interventi di rinoplastica, mastoplastica, lifting e operazioni simili, ha subito un calo vertiginoso rispetto ai numeri dell’anno scorso.

Nel 2017, il numero di donne che ha deciso di sottoporsi ad un lifting del viso o ad una blefaroplastica è diminuito rispettivamente del 44% e del 31%.

Sembrerebbe proprio che tutto questo sia dovuto in parte all’incremento di filtri proposti da Instagram, da altre svariate social media app o da applicazioni specificatamente dedicate.

Nell’anno appena concluso, però, sembrerebbe che anche gli uomini abbiano diminuito le loro visite dal chirurgo. La BAAPS infatti, ha affermato: “Non solo le donne, ma anche gli uomini sono stati investiti da una maggiore accettazione di sé stessi e delle proprie rotondità”.

Il numero di liposuzioni maschili, è diminuito del 20%, quello delle addimonoplastiche del 12% e quello relativo agli interventi di ginecomastia del 7%. Allo stesso modo, però, sembrerebbe proprio che questo calo negli uomini sia stato accompagnato da un aumento nel numero di interventi riguardanti svariate aree del viso. Il numero delle blefaroplastiche e dei lifting della fronte, infatti, sarebbero saliti rispettivamente del 25 e 27%.

 

Fonte: Metro.co.uk