fotogallery

In America c’è il cimitero dei gelati: in memoria del gusto perduto

ROMA – “Voglio un gelato, voglio un albero, un prato”, cantava Giorgia in “Come si fa”.
Ad accontentarla è il colosso del gelato americano Ben & Jerry’s, che nel cortile della fabbrica di Waterbury, Vermont, ha installato un vero e proprio cimitero dei gelati.

cimitero dei gelati (4) cimitero dei gelati (2) cimitero dei gelati (1) cimitero dei gelati (1) cimitero dei gelati (2) cimitero dei gelati (1) cimitero dei gelati (2) cimitero dei gelati (3) cimitero dei gelati (5)
<
>

Un’area immersa nel verde dove trovano riposo i gusti perduti.
Ogni anno, infatti, la catena di gelati produce nuove e appetitose varietà, mentre quelle più vecchie o meno popolari, finiscono nel dimenticatoio.

E proprio per mantenere viva la loro memoria Ben & Jerry ha deciso di dedicare loro una “necropoli”.

Il cimitero dei gelati… a volte ritornano!

Ogni lapide rappresenta un gusto perduto (al momento ne sono presenti 34), ma non tutto è perduto.
Sebbene non costruito su un cimitero indiano (come in Pet Sematary), ogni tanto qualche gusto torna in vita.
Il potere della rinascita è nelle tue mani: visitando il sito, infatti, è possibile richiedere la resurrezione di uno di essi.