Non abbiamo concluso il rapporto per via del forte dolore che provavo…

Il 14 febbraio ho avuto il mio primo rapporto sessuale. Questi rapporti sono stati sempre protetti. Ieri, 21 febbraio, avrei dovuto avere il ciclo, ma ad oggi ancora nulla.

Salve, ho 16 anni ed il 14 febbraio ho avuto il mio primo rapporto sessuale, dopo aver provato già il giorno 6 febbraio (da calendario il giorno precedente all’ovulazione), ma senza concludere nulla per via del forte dolore che provavo. Per essere precisi il 14 febbraio abbiamo avuto due rapporti e successivamente un altro il 17. Questi rapporti sono stati sempre protetti. Ieri, 21 febbraio, avrei dovuto avere il ciclo, ma ad oggi ancora nulla. Tengo a precisare che solitamente ho un ciclo abbastanza regolare che varia dai 27 ai 28 giorni. Solo questa estate è capitato di avere cicli di 30 o 29 giorni, ma avevo attribuito il “ritardo” al ciclo, anche perché come ho detto prima del 14 di questo mese non ho mai avuto rapporti completi. La mia domanda è: corro il rischio di una gravidanza? È possibile che i preservativi si siano rotti senza che ce ne accorgessimo? A cosa è dovuto in caso contrario questo ritardo? Sono preoccupatissima vi prego di rispondere e vi ringrazio in anticipo.

Fiore, 16 anni


Cara Fiore,
a volte succede di riscontrare dolore durante il primo rapporto a causa della agitazione o della scarsa lubrificazione della vagina o della scarsità di preliminari che servono proprio a renderla più elastica e a preparala al rapporto. In altre parole l’eccitazione aiuta a diminuire lo sfregamento e a rendere il rapporto più piacevole. Il nostro consiglio è di aumentare i tempi del petting con una stimolazione genitale che prepari al rapporto.

Per quanto riguarda invece i motivi del ritardo non sempre sono dovuti ad una presunta gravidanza, ma possono essere correlati a molteplici fattori come fisiologiche oscillazioni ormonali, diete drastiche, irregolarità del ciclo sonno-veglia, assunzione di farmaci o droghe, presenza di cisti ovariche oppure stress emotivo. Quando si verifica una situazione di stress vengono prodotti due ormoni il cortisolo e l’adrenalina che ci consentono di far fronte a una situazione di emergenza. Se la situazione si prolunga la reazione “ormonale” di allarme va ad influenzare l’ipotalamo, dove risiedono anche le strutture di controllo del ciclo mestruale. Ciò può causare un blocco dell’ovulazione, o un’alterata produzione del progesterone, per cui le mestruazioni possono presentarsi in anticipo, o ritardare, saltare completamente, o presentarsi con fenomeni di spotting, cioè perdite scarse e scure.
Da quello che ci hai detto, avete avuto sempre rapporti protetti per cui i rischi sono davvero ridotti se non nulli, inoltre probabilmente ci sembra di capire che non ti trovassi nel tuo periodo fertile che solitamente in un ciclo regolare oscilla tra l’11° e il 18° giorno del ciclo.
Molto probabilmente se il preservativo si fosse lesionato avreste notato delle lesioni o delle perdite di liquido.
Per cui stai tranquilla, se può aiutarti a tranquillizzarti potresti effettuare un test di gravidanza valido sin dal primo giorno di ritardo. Non crediamo ci siano i presupposti ma a volte avere degli elementi concreti aiuta ad contenere ed arginar ansie e paure.
Speriamo di essere stati di aiuto!
Un caro saluto!