Hold, l’app per liberarsi dalle app

ROMA – Dalla Silicon Valley sta nascendo un nuovo movimento per la disconnessione.
Alcuni di loro sono ex manager Facebook pentiti che adesso stanno cercando un modo per tornare indietro.
In questo senso si inserisce Hold, un’app gratuita per sistemi Android che vi premia se evitate di usare il telefono.

Come funziona?

Ogni volta che avviate Hold parte un timer, man mano che il tempo passa, sempre a patto di resistere alla curiosità di controllare lo smartphone, vi premia: 20 minuti di inattività digitale vi frutteranno 10 punti.
Grazie al bottino di punti accumulati si potranno avere sconti su libri o servizi universitari.

L’app, realizzata dal norvegese Maths Mathisen, può essere scaricata gratuitamente su Play Store di Google.
Per poterla usare è necessario un account Facebook e l’autorizzazione per l’accesso a: telefono, posizione, ID dispositivo e dati sulle chiamate, fotocamera, galleria fotografica, elementi multimediali e file.

Uno strumento utile non solo per gli studenti troppe volte distratti dallo schermo dello smartphone, ma anche per chi cerca di difendersi dallo stress associato alla nomofobia.
La paura ossessiva di non riuscire a connettersi alla rete di telefonia mobile, restando isolati dal mondo.

La patologia è molto diffusa in Asia e diventa sempre più comune anche da noi, soprattutto nella fascia 18-25 anni.
Per aiutare chi ne è affetto in alcune zone del mondo stanno iniziando a nascere perfino cliniche specialistiche dedicate alla disintossicazione dalla dipendenza da smartphone.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it