Paris Jackson contro Photoshop e chi cambia il colore della sua pelle

Sui social lo sfogo

Paris Jackson contro PhotoshopROMA – La questione del colore della pelle ha sempre perseguitato Michael Jackson. Oggi, a distanza di anni, lo stesso problema sembra aver travolto anche la figlia Paris Jackson. Seppur in forme diverse. La 19enne si è sfogata su Twitter contro chi le cambia il colore della pelle sui social con Photoshop. Paris ha, infatti, scovato sul web diverse sue immagini modificate con Photoshop, dove la sua carnagione appare più chiara o più scura a seconda dei casi. 

“Apprezzo tutto quello che fate per me, – ha scritto la modella – ogni singolo edit che vedo ma, per favore, smettetela di farmi sembrare più bianca. E, per favore, smettete di scurirmi per farmi sembrare più mulatta. Sono quel che sono. Sono consapevole di come appaio e finalmente ne sono felice”.  

E, in effetti, il colorito di Paris Jackson è sempre stato oggetto di chiacchiere. Tant’è che qualcuno ha addirittura, in passato, insinuato che la ragazza non fosse figlia di Michael. “Accuse” che la stessa Paris Insomma, per il mondo la primogenita del Re del Pop sarebbe dovuta essere molto più scura o con i lineamenti tipici di un afroamericano. Evidentemente la genetica non è così scontata. La testimonial di Calvin Klein assomiglia molto alla madreDebbie Rowe.

Paris soffre di una mutazione genetica

Inoltre, Paris soffrirebbe della sindrome di Waardenburg, una rara mutazione genetica che nei casi di coppie “miste” comporterebbe diverse conseguenze nei neonati. La depigmentazione della pelle, degli occhi, la discromia delle pupille (quando sono di due colori diversi) o la sordità. Gli occhi chiarissimi della 19enne, quindi, sarebbero frutto di uno sviluppo anomalo dell’iride. Niente di così trascendentale. Paris ha accettato il suo aspetto, dopo tempo, riuscendo a farsi vedere così com’è. È così che non ha più paura di dire quello che pensa.