Revival di Buffy l’ammazzavampiri? Sì, solo se…

ROMA – Sole se Josh Whedon dirà di sì.
E’ questa la condizione posta dal CEO di Fox, Gary Newman, sul possibile revival di Buffy l’ammazzavampiri.

La serie cult anni 90, conclusasi nel 2003, potrebbe tornare in tv, seguendo l’onda di Will & Grace e X-Files.
Un progetto papabile, di cui anche i vertici FOX sono entusiasti.
Ma per concretizzarlo attendono il via libera di Josh Whedon, autore e regista della serie originale.

“Se date un’occhiata al catalogo di FOX, Buffy è probabilmente una serie che sarebbe perfetto riportare in televisione” ha dichiarato Gary Newman. “Discutiamo spesso di Buffy e Whedon è uno dei creatori migliori con cui abbiamo mai lavorato. Quando Joss deciderà che il revival di Buffy si farà, allora lo annunceremo. Fino a quel momento, però, non ci sarà alcun seguito delle avventure della giovane Summers”.

E Whedon che ne pensa?
Il regista, al momento impegnato con il film di Batgirl, non ha mai escluso l’ipotesi di un revival che coinvolgesse lo storico cast, ormai cresciuto.
In un’intervista del 2017, in occasione dei 20 anni della serie, aveva espresso il suo parere sul ritorno di Buffy.

“Sto cercando di andare avanti e fare qualcosa di diverso. Visto però che tutti i membri dello storico cast sono in ottima forma, nel momento in cui decidessimo di fare un revival di Buffy i personaggi avrebbero l’età degli attori”.

Buffy: sigla con intro

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it