spettacolo

QNSCDA, online il nuovo singolo dei Thegiornalisti -VIDEO

questa nostra stupida canzone d'amore thegiornalistiROMA – “E chiudendo gli occhi immagino, immagino Fiumicino. Tu che parti per un viaggio e io che innaffio le piante aspettando il tuo ritorno“. 

I Thegiornalisti tornano sulla scena musicale con Questa nostra stupida canzone d’amore (Carosello Records), disponibile da oggi 21 marzo in streaming e download. Contemporaneamente è uscito il videofilm sul canale Youtube ufficiale del gruppo – con la partecipazione di Alessandro Borghi

Tommaso Paradiso, frontman della band,  firma una rock ballad che rappresenta al meglio le sue doti interpretative e autoriali, che in questi mesi lo hanno portato anche a scrivere testi per i più importanti protagonisti della scena musicale italiana. “È una canzone che si scrive quando si è pienamente felici – commenta Paradiso – nel senso più alto di tutto ciò che la felicità può intendere. Talmente si raggiunge il benessere, cioè LO STARE BENE per davvero, che l’unica cosa che ti fotte è la paura di perderlo”

QNSCDA, prodotta da Dario Faini e mixata da Matteo Cantaluppi, è una potente, travolgente ed emozionante dichiarazione d’amore di un uomo che vive del suo sentimento e delle proprie fragilità. Per Tommaso l’amore è qualcosa di semplice, reale, concreto. È l’attesa, è la cura, è il finale migliore di tutti i film, è una metafora calcistica, è “la nazionale del 2006 ma dentro casa col vestito da sposa”. L’amore è “questa nostra stupida canzone d’amore”.

Dal 23 marzo il singolo sarà in rotazione radio.

 Questa nostra stupida canzone d’amore, il video

Questa nostra stupida canzone d’amore, il testo

Se domani tu per caso sparissi
e io non sapessi più con chi parlare dopo tre gin
cosa dovrei fare

Non mi va di ricominciare
non mi va di sentirmi male
hai capito chi sei
sai che ho vinto il mondiale da quando ci sei.

Sei la nazionale, del 2006
con dentro casa quel vestito da sposa
sei il finale migliore di tutti i film che possiamo guardare
prima di andare a dormire.

E chiudendo gli occhi immagino, immagino Fiumicino
tu che parti per un viaggio e io che innaffio le piante
aspettando il tuo ritorno
con lo sguardo perso tra le nuvole ed
il telefono che suona, non rispondo è ancora presto
la Corea del Nord non potrà fermare tutto questo

E se per caso mi dovessi svegliare
colpito da un proiettile al cuore
inseguito da strane cose
mi basterebbe abbracciarti
sotto le coperte o sul divano
toccarti la mano e sentirti il respiro
per restare bene e tornare a dormire
e ritornare a sognare…

E chiudendo gli occhi immagino, immagino Fiumicino
tu che parti per un viaggio e io che innaffio le piante
aspettando il tuo ritorno
con lo sguardo perso tra le nuvole e
il telefono che suona, non rispondo è ancora presto
la Corea del Nord, non potrà fermare neanche…

Questa nostra stupida, canzone d’amore
che ti ascolti quando piangi mentre fai la doccia
quando sei da sola
e ti senti bella e ti senti pronta per la vita
che ti aspetta sto tornando spegni tutto
la Corea del Nord non potrà fermare tutto questo

Ed è bello così, anche se poi ti fa piangere questa nostra stupida canzone d’amore
ed è bello così, anche se poi ti fa ridere questa nostra stupida canzone d’amore
Ed è bello così, anche se poi ti fa piangere questa nostra stupida canzone d’amore
ed è bello così, anche se poi ti fa ridere questa nostra stupida canzone d’amore
canzone d’amore, canzone d’amore