Hojo, Rotundo e Freeman: la primavera Romics torna a Roma

ROMA – Oltre 100 presentazioni, incontri ed eventi in dieci location in contemporanea, cinque padiglioni dedicati per immergersi nel mondo della creativita’, una mostra con live performance continua su ‘Donne che disegnano Donne’.

Sara’ questo e tanto altro Romics 2018, il festival internazionale sul fumetto, l’animazione, i games, il cinema e l’entertainment giunto alla sua XXIII edizione, che dal 5 all’8 aprile accogliera’ il pubblico degli appassionati alla Fiera di Roma.

Ospiti e novita’ della kermesse sono stati presentati stamattina nella Sala Cinema di Palazzo delle Esposizioni a Roma dal direttore artistico di Romics Sabrina Perucca, accompagnata, tra gli altri, dall’amministratore unico di Fiera di Roma Pietro Piccinetti. Una quattro giorni di anteprime, incontri, presentazioni e mostre in quella che sara’ una vera e propria Comics City, uno spazio sempre piu’ ampio in cui prenderanno vita in diretta tutte le espressioni della creativita’.

I Romics d’Oro

Saranno tre gli artisti del fumetto (e non solo) premiati con il Romics d’Oro, omaggiati da mostre ed esposizioni delle loro opere. Direttamente dal Giappone, per la prima volta in Italia, uno dei Romics d’Oro 2018 andra’ a Tsukasa Hojo, creatore delle tre eroine-antieroine di ‘Occhi di Gatto’ – manga trasformato negli Anni 80 in un seguitissima serie animata – ma anche ‘City Hunter’ e ‘Angel Heart’. Si tornera’, quindi, in Italia, in particolare a Roma, con il Romics d’Oro a Massimo Rotundo, maestro del fumetto italiano, sketch artist e autore poliedrico tra gli altri di Tex e Gangs of New York. Uscendo dal mondo degli autori, il terzo Romic’s d’Oro andra’ a Martin Freeman, divo britannico, grande interprete di personaggi amati in tutto il mondo per ‘Guida Galattica per Autostoppisti’ o Bilbo Baggins de ‘Lo Hobbit’, fino ad arrivare a John Watson dell’amatissima serie tv ‘Sherlock’ e al recentissimo ‘Ghost Stories’, l’horror di Jeremy Dyson e Andy Nyman in sala dal prossimo 19 aprile. Una suggestiva mostra sara’ anche dedicata a ‘Il corvo: Memento Mori’, la mini-serie di quattro volumi scritta da Roberto Recchioni e pubblicata da Edizioni BD in collaborazione con IDW Publishing. A Romics l’anteprima esclusiva del secondo albo.

Non Solo Principesse-Donne che disegnano Donne

Evento speciale dell’edizione 2018 sara’ ‘Non Solo Principesse-Donne che disegnano Donne’, una mostra composta da diverse sezioni (fumetto, visual art e live painting) in cui giovani disegnatrici impiegate nell’industria del fumetto e dell’anime di tutto il mondo disegneranno le loro opere sotto gli occhi dei visitatori in una continua esibizione live, per affascinare e far riflettere il pubblico sulla potenza con la quale le artiste raccontano le donne: “Il mondo del fumetto sta cambiando, noi donne stiamo ricoprendo un ruolo attivo e positivo perche’ siamo sempre piu’ numerose– spiega a diregiovani.it Arianna Rea, tra le protagoniste dell’iniziativa- Prima eravamo relegate in un angolo, oggi non siamo piu’ solo principesse. Per Disney lavoro molto sulle principesse e anche loro si stanno trasformando– continua Rea- perche’ i personaggi femminili stanno diventando piu’ tridimensionali. Dietro questo lavoro straordinario che fa parte della nostra quotidianita’ ci siamo anche noi. E ormai e’ normale che ci siamo anche noi”.

I concorsi: spazio a scuole e libri

In mostra anche una selezione di opere della seconda edizione del concorso nazionale ‘I linguaggi dell’immaginario’, dedicato alle scuole di ogni ordine e grado e promosso da Romics e Miur: “Abbiamo ricevuto quasi 700 opere– spiega in conferenza stampa Perucca- Fumetto, animazione, progetti di videogame, video. I ragazzi hanno approfondito tematiche come bullismo e cyberbullismo, accoglienza, leggi razziali, con lavori davvero bellissimi che sono stati realizzati con le loro tecniche preferite”. Ampio spazio sara’ anche dedicato ai libri candidati al concorso ‘Romics dei Libri a Fumetti’, con un allestimento che permettera’ al pubblico di consultarli, scoprire nuovi autori e curiosare nel grande universo della creativita’ a fumetto. I libri vincitori del concorso saranno annunciati durante le giornate di Romics e i volumi vincitori saranno in vendita per i successivi due mesi all’interno di corner speciali ‘Romics consiglia’ in selezionate librerie di tutta Italia. Grande novita’ di questa edizione del concorso saranno il Premio Nuovi Talenti, nato dalla collaborazione con il Cepell-Centro per il libro e la lettura, che riconoscera’ ai primi tre classificati un contributo per la promozione delle proprie opere in alcuni dei piu’ importanti festival del settore e il Premio Reading Experience per favorire sempre piu’ l’avvicinamento dei giovani lettori alla letteratura disegnata di qualita’.

Gli special guest

Tanti anche gli special guest. Tra gli oltre 100 artisti invitati, saranno al Romics: Cristina D’Avena, voce delle piu’ amate sigle dei cartoni animati italiani Anni 80 e 90, reduce dal successo del suo ultimo disco ‘Duets’; Simon Hanselmann, autore per Coconino Press di ‘Special K’, che ha ricevuto una nomination per i prestigiosi Premi Ignatz; e Lorenzo Terranera, scenografo e illustratore, animatore della sigla tv del programma ‘Ballaro”, che presentera’ il suo ‘Tazio’ dedicato all’infanzia di Nuvolari. Ritorna poi la grande narrativa di Romics, con importanti proposte che ampliano e rendono centrale il programma dedicato alla letteratura.

Romics e narrativa

Due i panel dedicati a due dei generi piu’ amati dal pubblico: giallo (con Marcello Simoni, Mirko Zilahy e Luca Poldelmengo) e fantascienza (con Carlo Pagetti, Irene Grazzini, Laura Facchi e Matteo Meschiari). Imperdibile poi l’incontro con uno dei registi italiani di maggior successo: Massimiliano Bruno che ha esordito nella narrativa targata Rizzoli con il romanzo ‘Non fate come me’, i romanzi fantasy editi da Elpis Editrice e la presentazione del nuovo atteso romanzo per ragazzi ‘Io sono Mia’ di Max Giovagnoli (Newton Compton Editori). Coconino Press-Fandango presentera’ poi in anteprima assoluta ‘Doku’ la nuova collana di manga giapponesi.

Appuntamenti speciali

Tra gli appuntamenti speciali tornano il Gran gala del doppiaggio e i Cosplay Awards, mentre in occasione dei quarant’anni dalla prima apparizione di Goldrake negli schermi italiani affermati professionisti cresciuti a ‘pane e Ufo Robot’ si daranno appuntamento sul palco di Romics per raccontare cosa e’ successo in Italia dopo l’arrivo del celebre robot giapponese. Previsto anche il concorso ‘Romics Body Art’ e nel Palagame (padiglione dedicato al game italiano e internazionale) gli incontri con i famosi youtuber Favij (7 aprile) e i Mates (8 aprile). Nel Romics Movie Village, il padiglione dedicato al cinema, previsti approfondimenti sui film piu’ attesi in uscita in sala e dell’home video. Le star internazionali e l’horror sono rappresentati in questa edizione da Martin Freeman, ma il pubblico potra’ anche incontrare il talento e la comicita’ italiana di Frank Matano. Le anteprime e gli incontri speciali e i panel su film e serie ispirate a fumetti, romanzi, giochi e videogames si sommano anche ad aprile alle attrazioni e alle installazioni delle principali fandom italiane.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it